Venerdì 21 Giugno 2024
RITA BARTOLOMEI
Cronaca

Gomme termiche 2023, dalle multe alla sicurezza: 3 domande all’esperto

Altamura: l’importanza del pittogramma alpino e le sanzioni previste per chi non si mette in regola

Roma, 1 novembre 2023 – Gomme termiche 2023, mentre la tempesta Ciaran sta per arrivare sull’Italia, a due settimane dall’inizio dell’obbligo, abbiamo rivolto 3 domande a Luigi Altamura, comandante della polizia locale di Verona.

1. Gomme invernali e pittogramma alpino: cosa vuol dire?

Su alcuni tipi di gomme invernali compare anche il pittogramma alpino, la sagoma della montagna con il fiocco di neve all’interno. Che garanzie dà? 

“Quel marchio certifica che gli pneumatici hanno caratteristiche ideali per la guida sulla neve – chiarisce Altamura -. E la certificazione è firmata da un ente terzo, non dai costruttori”.

Gomme termiche 2023: quando scatta l'obbligo
Gomme termiche 2023: quando scatta l'obbligo

2. Quanti incidenti si evitano grazie alle gomme termiche?

"Non esiste una statistica – risponde il comandante della polizia municipale -. Si parla genericamente di mancanza di controllo dei veicoli. Invece questi dati andrebbero raccolti”.

3. Quante multe si elevano per l’assenza di pneumatici invernali?

Le multe per chi no si mette in regola vanno da un minimo di 87 per arrivare a un massimo di 250 euro (articolo 72 del codice). Mette in guardia Altamura: “Sempre più spesso accade che durante una nevicata la polizia stradale si accorga che un numero sempre maggiore di automobilisti non è atrtrezzato né con le gomme né con le catene. Bisogna ricordarsi che sono previste sanzioni. E che un leggerezza può costare carissima. Basta un Tir o un’auto intraversata per creare il pericolo”.