28 gen 2022

Giorno della memoria, appello di Mattarella "Combattere il razzismo già dalla scuola"

Commemorazioni, incontri, messaggi per non dimenticare in tutto il mondo in occasione del Giorno della Memoria, mentre in Italia suscitano preoccupazione i recenti episodi di razzismo che hanno coinvolto giovani, a partire dalla vicenda del 12enne aggredito a Campiglia Marittima (Livorno), con calci, sputi e insulti perché ebreo. La giornata della Memoria – ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella – "non ci impone solamente di ricordare i milioni di morti", ma "ci invita a prevenire e combattere, oggi e nel futuro, ogni germe di razzismo, antisemitismo, discriminazione e intolleranza. A partire dai banchi di scuola". Il capo dello Stato ha citato i recenti episodi di di antisemitismo, che – come sottolineato dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese – "destano preoccupazione e devono spingerci a non abbassare la guardia". In alcune città, da Perugia a Belluno, alcuni no vax hanno oltraggiato la memoria stendendo a terra divise dei deportati nei campi di concentramento ed esponendo in bella vista sul petto anche la stella di David con la scritta "no Green pass".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?