Armando e Maurizio Zamparini
Armando e Maurizio Zamparini

Roma, 1 ottobre 2021 - Tragedia in casa dell'ex patron del Palermo calcio: è morto, a soli 22 anni, Armando Zamparini, figlio di Maurizio e della moglie Laura Giordani. A quanto si apprende, 'Armandino', come veniva chiamato in città, era in Inghilterra per ragioni di studio e ieri mattina è stato trovato privo di vita, forse per arresto cardiocircolatorio, nel suo appartamento (e non in una camera d'albergo come inizialmente trapelato)​. Il giovane risiedeva da anni in Inghilterra, dove si era laureato, e divideva l'appartamento con un socio in affari. Sulla vicenda sta indagando la polizia inglese, mentre i due coniugi sono immediatamente partiti per Londra per raggiungere il figlio. 

Armando è l'ultimo nato a casa Zamparini, il quinto figlio di Maurizio e l'unico del secondo matrimonio. Durante la gestione Zamparini della squadra di calcio del Palermo capitava spesso che Armandino si intrattenesse in campo a giocare con i calciatori rosanero a fine allenamento.

La vicenda

Per l'imprenditore friulano e la seconda moglie una tragedia immensa che arriva in periodo non facile: due anni vissuti fra vicende giudiziarie sulla compravendita del marchio e il fallimento del Palermo con le indagini della procura che vanno avanti per capire quali rapporti ci fossero fra il vecchio club e il presidente, ipotizzando una vendita fittizia della società. Ieri mattina tutto è passato in secondo piano quando ad Aiello del Friuli, dove vivono i coniugi Zamparini, è arrivata la notizia della morte a Londra del loro unico figlio Armando, che si trovava in Inghilterra per ragioni di studio e dove aveva già conseguito una laurea.

Armando Zamparini è stato trovato morto nel suo appartamento, forse per arresto cardiocircolatorio. Secondo una prima ricostruzione sembrerebbe che a trovare il corpo del ragazzo privo di vita sia stata una governante. I genitori si sono subito messi in viaggio per l'Inghilterra per capire cosa sia accaduto al figlio che a Palermo tutti conoscevano come Armandino.

Legali della famiglia: "Si è spento serenamente"

""Con grande tristezza ed in qualità di avvocati della famiglia Zamparini, a nome di Maurizio Zamparini e Laura Giordani, annunciamo la morte del loro amato figlio Armando, avvenuta giovedì 30 settembre 2021 all'età di 22 anni. Armando si è spento serenamente nel suo appartamento a Mayfair, Londra". Lo sottolineano in una nota i legali della famiglia Zamparini in merito alla morte del figlio dell'ex patron del Palermo Maurizio Zamparini e della moglie Laura Giordani. "Al concludersi di tutte le formalità amministrative, - prosegue la nota dello studio legale di Londra - Armando sarà riportato in Italia dai suoi genitori e lì sepolto. La famiglia non rilascerà ulteriori dichiarazioni, ma esprime gratitudine per le condoglianze ricevute e chiede gentilmente che la propria privacy venga rispettata mentre piangono la scomparsa del loro unico figlio".

Il cordoglio del Palermo 

Il ragazzo era solito durante gli allenamenti della squadra giocare a bordo campo e poi intrattenersi con i calciatori che lo trattavano come una piccola mascotte. Tantissimi i messaggi di cordoglio che sono stati inviati, anche da parte della nuova proprietà del Palermo e dall'ex vicepresidente rosanero Tony Di Piazza. "Il presidente Dario Mirri e tutta la famiglia del Palermo FC - si legge sulla nota pubblicata dal club attraverso i suoi canali social - si stringono nel terribile dolore per la scomparsa prematura di Armando, figlio dell'ex presidente rosanero Maurizio Zamparini. Il ricordo di Armandino è e rimarrà vivido nei collaboratori del Palermo che lo hanno conosciuto e visto crescere durante il periodo della presidenza Zamparini in viale del Fante. Ai genitori e i familiari di Armando, le più sentite condoglianze".

"Le mie sentite condoglianze alla famiglia Zamparini per la perdita del figlio" è il messaggio dell'italoamericano Di Piazza affidato alla sua pagina Facebook. E tantissimi i tifosi del Palermo che si sono accodati al pensiero per l'ex patron spesso criticato in passato per come ha fatto finire la sua storia con i rosanero.