Dagli antivirali agli antimalarici e i farmaci usati per le sperimentazioni: si poteva trovare di tutto sui 95 siti internet oscurati dai carabinieri del Nas, che vendevano e promettevano cure e terapie per il Covid, anche vendibili solo dietro prescrizione medica e acquistabili in farmacia. Sono i risultati dell’ultima operazione condotta tra giugno e luglio, che fanno così salire a 241 i provvedimenti sinora eseguiti nel 2021 dai Nas, 209 dei quali legati all’emergenza Covid. Molti dei farmaci venduti sui siti oscurati contenevano principi attivi soggetti a restrizioni d’uso e specifiche indicazioni d’impiego clinico, come gli antivirali lopinavirritonavir, remdesivir e ribavirin, l’antibiotico azitromicina, gli antimalarici clorochina e idrossiclorochina.