Un intervento del soccorso alpino (repertorio)
Un intervento del soccorso alpino (repertorio)

Roma, 2 ottobre 2021 - Un escursionista 67enne è morto precipitando per circa trecento metri lungo il percorso dei Laghi Blu a Pontechianale  (Cuneo), in alta Valle Varaita.  Poche ore prima si era verificato un altro incidente mortale nel Lecchese, dove un escursionista 42enne ha perso la vita sul monte Legnone, nel comune di Pagnona. L’allarme è arrivato poco prima delle 11 e sul posto è stato inviato  l’elisoccorso dalla centrale operativa di Sondrio con i tecnici del Soccorso Alpino  che hanno avviato il recupero. L’uomo sarebbe  precipitato mentre si trovava a 2.500 metri d’altezza, finendo contro le rocce.

La vittima di Pontechianale era un pescatore. E' morto  precipitando dal sentiero mentre era in fase di discesa. Sul posto era presente un medico, volontario del Soccorso Alpino in attività individuale che ha raggiunto l’uomo e ha iniziato le manovre di rianimazione cardiopolmonare in attesa dell’arrivo dei soccorsi organizzati. Successivamente sono giunti i carabinieri forestali che si trovavano in zona. Purtroppo, a causa del maltempo, l’eliambulanza dell’emergenza sanitaria piemontese non è riuscita a mettersi in volo. Così è stato necessario inviare le squadre a terra che hanno proceduto a piedi per circa 500 metri di dislivello. Nel frattempo il medico presente nel punto dell’incidente ha potuto soltanto constatare il decesso dell’uomo. Il 67enne è stato trasportato a valle in barella.