"In queste ore sto ricevendo messaggi molto tristi, parolacce e anche minacce. Io non ho fatto niente di male, ho solo denunciato quel che tutti hanno visto, stavo normalmente lavorando. E ora voglio tornare alla normalità". Così Greta Beccaglia, la giornalista che il 27 novembre è stata molestata durante un collegamento televisivo dallo stadio di Empoli (dove i locali giocavano con la Fiorentina) per Toscana Tv. Per le molestie due tifosi viola sono indagati per il reato di violenza sessuale.

Intanto, a Chiaravalle (Ancona), un gruppo di donne ha organizzato per lunedì una cena nel locale di Andrea Serrani, nei guai per aver molestato Greta in diretta tv: "Condanniamo il gesto, ma non accettiamo la gogna mediatica".