Una banda di minorenni
Una banda di minorenni

VIGEVANO (Pavia)

La madre di un ragazzino di 11 anni è stata picchiata con pugni e calci da una baby gang mentre cercava di difendere suo figlio dai bulli che lo vessavano per rubargli i soldi della merenda. La donna è stata portata al pronto soccorso, dove le sono stati dati cinque giorni di prognosi. A capo della banda c’era un tredicenne. Dopo aver assistito per puro caso all’ennesimo sopruso nei confronti del figlioletto, la mamma ha affrontato i giovinastri rimediando due calci in pancia, un pugno e una ginocchiata. È successo a Vigevano, vicino alle scuole medie che l’undicenne frequenta. "Ho visto da lontano che spintonavano mio figlio – il racconto della mamma – sono corsa lì, li ho separati, prendendo l’aggressore per la giacca e chiedendogli cosa volesse. Lui mi ha detto: voglio i soldi. L’ho spinto via, in uno stanzino dove c’erano altri sette o otto ragazzi, tutti minorenni, alcuni italiani, altri no". Sono volati spintoni, insulti e botte a cui la mamma ha risposto con due schiaffi, mentre il marito, anche lui accorso sul posto, tentava di difendere moglie e figlio. Gli aggressori hanno continuato a insultare e minacciare la donna anche davanti ai carabinieri. La baby gang sarà denunciata dalla coppia di genitori dell’11enne.