Martedì 28 Maggio 2024

Denise Pipitone, negativo Dna su ragazza bosniaca a Roma. "So chi sono i miei genitori"

La giovane non è dunque la piccola mazarese sparita nel nulla nel settembre 2004

Mazara del Vallo, 4 marzo 2023 - La comparazione del dna della ragazza bosniaca con quello di Denise Pipitone, la bambina scomparsa il 1° settembre del 2004 a Mazara del Vallo, ha dato esito negativo. La giovane non è dunque la piccola mazarese sparita nel nulla. Gli accertamenti genetici sono stati disposti dal procuratore di Marsala Fernando Asaro e dal pm Roberto Piscitello.

Denise Pipitone, la bimba nomade sparita nel nulla e quel graffio sul volto

"Non sapevamo niente"

"Siamo stati informati ieri sera per mezzo dei vari messaggi che ci sono pervenuti. Non eravamo a conoscenza di nulla. Rimaniamo in attesa di eventuali notizie concrete, sempre con i piedi a terra. Non possiamo permetterci illusioni dolorose", avevano scritto sul loro profilo social i genitori di Denise, Piera Maggio e Pietro Pulizzi. L'intervento dei genitori della bimba scomparsa è avvenuto dopo che, ieri sera, durante la trasmissione televisiva 'Quarto grado' è stata data la notizia che i carabinieri avrebbero prelevato in un campo rom a Roma il dna salivare di una ragazza bosniaca di 20 anni per compararlo con quello di Denise. "Sono fughe di notizie che colpiscono al cuore una madre e un padre in attesa. E queste cose non dovrebbero accadere", ha detto all'Ansa il legale dei genitori, Giacomo Frazzitta

La piccola Denise Pipitone (Ansa)
La piccola Denise Pipitone (Ansa)

Secondo quanto si è appreso, la giovane su cui è stato effettuato il test del dna si chiama Denisa Beganovic e sarebbe nata il 29 settembre 2002, data che non coincide con quella della nascita con quella della bambina siciliana, nata invece nel 2000. La ragazza risulterebbe domiciliata alla periferia di Roma e vivrebbe in Italia dal 2018. 

Chi è Denisa, la ragazza bosniaca

"Sono Denisa, sono di Tuzla in Bosnia e il 10 torno lì a trovare mia madre, i miei genitori sono di là, io non sono italiana". Prima ancora che il risultato del Dna fugasse ogni dubbio sulla sua vera identità, Denisa Beganovic spiegava ai giornalisti che non è lei Denise Pipitone e di sapere esattamente chi sono i suoi genitori. "Sono bosniaca so chi sono mio padre e mia madre ora parlano di questa storia che dovrei essere un’altra ma è solo una storia. Ora devo andare che ho l’appuntamento con una signora che mi aiuta con i bambino e mi regala un pò di vestiti", spiega mentre esce dal portone dello stabile dove abita alla periferia di Roma con suo marito. La giovane donna di origine rom bosniaca era stata recentemente contattata da Carabinieri per un prelievo del DNA con l’intento di confrontarlo con quello di Denise Pipitone, la bambina scomparsa a Mazzara del Vallo il primo settembre del 2004. I risultati delle analisi del DNA però hanno già confermato che Denisa non è Denise. "Ti posso parlare ma solo a voce perché ho paura di finire in televisione", dice prima di andare via col marito.