1 Lo scandalo nel 2019

Nel 2019 il Csm è stato travolto dal caso Palamara.

Il pm viene indagato per aver influenzato le nomine della Procura di Roma. Espulso dall’Anm, per Palamara viene chiesto il rinvio a giudizio

per concorso in rivelazione

di segreti d’ufficio

2 Le dichiarazioni

La nuova tempesta nasce dalle dichiarazioni di Piero Amara, legale già indagato per

i depistaggi dell’inchiesta Eni. Nei verbali diffusi in modo anonimo parla di una "loggia Ungheria" di cui avrebbero fatto parte politici, magistrati e un consigliere Csm

3 Lettere anonime

Le dichiarazioni secretate

di Amara vennero consegnate da uno dei pm titolari, Paolo Storari, all’allora consigliere del Csm Davigo (foto). Poi

i dossier sono stati consegnati ai giornali da un ’corvo’, passando prima dal pc

della segretaria di Davigo