Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 feb 2022

Davigo, da accusatore ad accusato. La parabola più beffarda

A Davigo contestano il reato in cui dal 1992 in poi incappano molte procure. È la legge del contrappasso che non risparmia nessuno, nemmeno i simboli

18 feb 2022
pierfrancesco
Cronaca

di Pierfrancesco De Robertis Se fosse una fiction ci sarebbe già il titolo pronto - La Parabola, probabilmente - ma visto che fiction non è sarà meglio attenersi a qualcosa di più sobrio. Eppure gli ingredienti della fiction ci sono tutti, e certamente sarà stato il grande sceneggiatore dell’universo a immaginarsi una coincidenza così suggestiva. Non può essere stato solo il caso. Nel giorno del trentennale di Mani pulite, la madre di tutte le inchieste, quella che ha cambiato il rapporto tra i cittadini e la giustizia, e la percezione stessa della giustizia, lui, l’elemento più carismatico del pool dei castigacorrotti, il grande accusatore, finisce tra gli accusati. Una parabola già vista, toccata in passato all’ex collega Antonio Di Pietro (poi sempre uscito indenne da tutte le indagini). Il processo a Piercamillo Davigo inizierà a metà aprile e sarà quella la sede in cui l’ex presidente dell’Anm potrà dimostrare la propria innocenza, che lui reclama già adesso, e che avrà ottime possibilità di ottenere. Almeno a osservare il grande numero di assoluzioni e di archiviazioni cui vanno incontro la maggior parte delle inchieste avviate ultimamente dai suoi colleghi, specie quelle nei confronti dei politici, per non parlare di quelle verso altri magistrati. Diversamente dai primi anni di Tangentopoli, quando i pm poterono contare su numerose confessioni spontanee perché le prove erano più facili da ottenere. E al di là del fatto che siamo nella fase preliminare del procedimento e che di qui alla pronuncia definitiva di tempo ne dovrà passare, è impossibile non pensare a questa coincidenza temporale come a una sorta di beffarda vendetta della storia. La più classica delle nemesi. Perché proprio di una vendetta si tratta. Lui a reclamare per sé adesso le sacrosante garanzie di presunzione di innocenza per anni invece tenute in secondo piano non tanto da Davigo, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?