"Abbiamo appreso

con sconcerto che grazie al nuovo decreto sarà possibile andare in monopattini elettrici anche su strade statali e provinciali. Tutto questo per un cavillo. Non possiamo far altro che constatare che queste modifiche le ha volute qualche incosciente

che ancora non ha ben chiaro cosa sia il concetto di sicurezza stradale". È il commento di Christian Filippi, segretario nazionale della sezione autoscuole della Confarca. "Rischiamo di avere più vittime sulle strade. I monopattini viaggeranno su strade a sole due corsie accanto a mezzi, anche pesanti, che arrivano fino a 90 chilometri orari.

È una follia".