Covid, il bollettino del 14 settembre: contagi nelle regioni
Covid, il bollettino del 14 settembre: contagi nelle regioni

Roma, 14 settembre 2021 - Aumentano i contagi Covid nel nuovo bollettino sul Coronavirus in Italia (qui il bollettino del 15 settembre) del ministero della Salute, ma cresce nettamente anche il numero di tamponi effettuati, tant'è che il tasso di positività crolla all'1,3%. Male invece sul fronte dei decessi (dato influenzato da recuperi delle Regioni) che raddoppiano rispetto a ieri e tornano sopra quota 70. Come sempre l'indicatore più significativo rimane quello relativo alla pressione ospedaliera, che scende anche nel report odierno sia per i ricoveri ordinari sia per le rianimazioni. Anche perché oggi è la giornata decisiva per la nuova mappa dei colori delle regioni: i dati Agenas sull'occupazione dei posti letto in area medica e nelle terapie intensive, che arriveranno stasera, sono due dei parametri decisivi per l'eventuale passaggio in zona gialla.

Terza dose dopo almeno 28 giorni dalla seconda. Si parte dai trapiantati

Green pass, Draghi accelera. Obbligo al lavoro: cosa rischia chi non lo rispetta

Sommario

Intanto ieri il commissario straordinario per l'emergenza Francesco Figliuolo ha annunciato la data di inizio delle somministrazioni della terza dose: si parte il 20 settembre con i 'fragili'. E sempre in tema ulteriore richiamo nel Regno Unito è arrivato il via libera ufficiale dai consulenti medico-scientifici del governo di Boris Johnson alla somministrazione nei prossimi mesi per tutti gli over 50. Il richiamo, che scatterà 6 mesi dopo la seconda dose, sarà fatto preferibilmente con il vaccino Pfizer, ma è stato autorizzato pure con Moderna, ha precisato June Raine, responsabile dell'agenzia del farmaco britannica. La precedenza sarà per i più anziani e vulnerabili, seguiti da tutti gli over 50, coloro che hanno patologie pregresse fra i 16 e i 49 anni, gli operatori "di prima linea" del servizio sanitario e delle case di riposo e a coloro che convivono con familiari immunodepressi

Terza dose in Italia: quando si parte, quali sono i vaccini e il calendario

L'accelerazione sulla terza dose è sola una delle misure annunciate dal premier britannico Boris Johnson per scongiurare "tempi difficili" in inverno. Tra queste rientrano anche Ie vaccinazioni ai bambini di età compresa tra 12 e 15 anni a proposito delle quali il ministro britannico per i vaccini, Nadhim Zahawi ha dichiarato che inizieranno già a partire dalla prossima settimana. 

Covid, la variante Delta è più contagiosa per i bambini

In Italia le vaccinazioni ai più giovani, sempre sopra i 12 anni, sono già partite da tempo e sono fondamentali per il ritorno a scuola in presenza. Ieri è suonata la campanella in 10 regioni e tutto ha funzionato compresa la superapp per il controllo dei green pass. Ma a Bolzano, dove si è tornati in classe il 6 settembre, con una settimana di anticipo, sarebbero già tre le classi in quarantena precauzionale a seguito di alcuni alunni trovati positivi. 

image

Scuola, Bianchi: obbligo Green pass a over 12? Valuteremo il Cts

Il bollettino Covid del 14 settembre

Ancora in calo la curva epidemica in Italia rispetto alla settimana scorsa. I nuovi casi sono 4.021, contro i 2.800 di ieri (ma come ogni lunedì si dimezzano tamponi e positivi registrati) e soprattutto i 4.720 di martedì scorso, a conferma di un trend di calo su base settimanale intorno al 15%. In aumento invece i decessi, 72 (ieri 36), il cui numero è però influenzato da diversi recuperi risalenti ad altre date. Le vittime dall'inizio dell'epidemia superano quota 130 mila, per l'esattezza 130.027. Si conferma anche la lenta discesa della pressione ospedaliera: le terapie intensive sono 9 in meno (ieri +4) con 29 ingressi del giorno e scendono a 554, mentre i ricoveri ordinari sono 35 in meno (ieri +87), 4.165 in totale. I tamponi sono 318.593, quasi 200 mila più di ieri, tanto che il tasso di positività crolla all'1,3%, un punto percentuale meno di ieri. La regione con più casi odierni è ancora la Sicilia, anche se in calo da diversi giorni, con 684 contagi, seguita da Lombardia (+435), Veneto (+427), Lazio (+326) e Emilia Romagna (+314). I casi totali salgono così a 4.613.214. Aumentano i guariti, 7.501 (ieri 4.186) per un totale dall'inizio della pandemia di 4.360.847. Il numero delle persone attualmente positive cala ancora: 3.564 in meno (ieri -1.430), e sono 122.340 in tutto, di cui 117.621 in isolamento domiciliare.

Regioni / Sicilia

In Sicilia 684 nuovi casi Covid e 24 morti, riferibili, spiega la Regione quattro al 13 settembre, dieci al 12, sei all'11, due al 10 e altrettanti al 7. I casi totali salgono 290.013, quello dei decessi a 6.609. Gli attuali positivi sono 25.504 e i nuovi guariti 1.170. Sono 772 i ricoverati con sintomi, 99 in terapia intensiva (5 del giorno). Del totale dei nuovi casi 206 sono della provincia di Catania, 149 di quella di Messina, 93 del Palermitano.

Lombardia

Sono 435 i nuovi positivi al Covid in Lombardia, lo 0,7% dei 58.684 tamponi processati nelle ultime 24 ore. Sei i decessi con il totale da inizio pandemia che sale a 33.962 morti. Diminuiscono i ricoverati nelle terapie intensive (-2 per 60 letti occupati), ma crescono i pazienti negli altri reparti: 436 ricoverati, 20 in più di ieri. Sul fronte provinciale Milano conta 121 nuovi casi di cui 40 in città. Seguono: Brescia +75, Bergamo +42, Monza e Brianza +36, Varese +31, Pavia +28, Mantova +21, Cremona +17, Como +13, Sondrio +8, Lodi +7 e Lecco +6.

Veneto

In Veneto si registrano 427 nuovi casi di Covid e sette decessi nelle ultime 24 ore. I totali di contagi e morti salgono così rispettivamente a 462.682 e 11.728. Aumenta leggermente la pressione ospedaliera: i ricoveri nei reparti ordinari sono 261 (+3), mentre i pazienti in terapia intensiva sono 59 (+2).

Lazio

Oggi nel Lazio, su 8.327 tamponi molecolari e 12.148 tamponi antigenici per un totale di 20.475 tamponi, si registrano 326 nuovi casi positivi (+55), 28 casi in meno rispetto a martedì 7 settembre. Sono 5 i decessi (+2), 448 i ricoverati (-4), 62 le terapie intensive (-2) e 680 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 1,5%. I casi a Roma città sono a quota 215. Lo ha reso noto l'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato.

Emilia-Romagna

Sono 314, in diminuzione rispetto agli ultimi giorni, i nuovi positivi al Coronavirus in Emilia-Romagna, su 35.554 tamponi. Crescono i guariti, ma si contano altri due morti. I ricoveri sono sostanzialmente stabili, con un lieve aumento nei reparti Covid (428, +8) e due in meno in terapia intensiva: 43. Dei nuovi casi, 126 sono asintomatici, l'età media è 41,9 anni, e tra le province resta al primo posto Bologna con 94 più due dell'Imolese, seguita da Modena (70). I guariti sono 1.048 in più e diminuiscono di conseguenza i casi attivi, 14.208 (-736), il 96,7% in isolamento a casa.

Campania

Sono 301 i nuovi casi di Coronavirus in Campania, dove sono stati effettuati 19.455 test. Nel bollettino odierno sono inseriti anche 4 decessi: uno avvenuto nelle ultime 48 ore e 3 in precedenza, ma registrati ieri. Negli ospedali sono 21 i posti letto di terapia intensiva occupati e 339 quelli di degenza.

Piemonte

Sono 204 i nuovi casi di Covid scoperti in Piemonte per un tasso di positività dello 0,9% rispetto ai 22.851 tamponi diagnostici processati (16.444 antigenici). Cinque i decessi registrati, ma tutti relativi a giorni precedenti; il totale dei morti da inizio pandemia sale a 11.738. I ricoverati in terapia intensiva sono 23, con un calo di 1 rispetto a ieri, mentre negli altri reparti ci sono 201 pazienti (+6). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.416 e i nuovi guariti 315.

Toscana

Ancora numerosi morti giornalieri per Covid in Toscana: nelle ultime 24 ore ci sono state altre sei vittime. I nuovi casi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 279, dato che porta il totale dei positivi a 277.279 unità dall'inizio della pandemia. I guariti sono stati 567, mentre gli attualmente positivi sono 9.084, in calo del 3,1% rispetto a ieri. Tra loro i ricoverati sono 420 (-16 pazienti il saldo su ieri) di cui 57 in terapia intensiva (un altro paziente in più su ieri). Altre 8.664 persone positive sono in isolamento a casa.

Puglia

Oggi in Puglia su 15.009 test effettuati sono stati rilevati 187 casi positivi: 44 in provincia di Bari, 43 nella provincia di Barletta, Andria, Trani, 18 in provincia di Brindisi, 28 in provincia di Foggia, 33 in provincia di Lecce, 19 in provincia di Taranto. Sono stati registrati anche 4 decessi. Attualmente sono 3.589 le persone positive: di queste 183 sono ricoverate in area non critica e 20 in terapia intensiva.

Calabria

Le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria sono 155 in più rispetto a ieri e non è stato rilevato nessun decesso. Negli ospedali non si registra nessun nuovo ricovero in terapia intensiva, solo 5 in area medica.

Marche

Nelle Marche su 3.196 tamponi processati sono stati individuati 119 nuovi casi di Covid per un tasso di positività dell'11,8%. Nel bollettino odierno sono inserite anche tre vittime che portano a quota 3.061 (1.720 uomini e 1.341 donne, con una età media di 82 anni) il totale dei decessi da inizio pandemia. Stabile la situazione ospedaliera: i ricoveri in terapia intensiva sono 27 (+1), in semi-intensiva sono 20 (-1 su ieri), in non intensiva sono 35 (-2).

Sardegna

In calo contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore in Sardegna dove però si registrano altri 4 decessi: due donne e un uomo residenti nella città metropolitana di Cagliari. I nuovi casi di Covid sono 68 e sono stati individuati da 3.408 tamponi per un tasso di positività dell'1,9%. Migliora la situazione negli ospedali: i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 23 (-1), 201 invece quelli in area medica con una riduzione di 12 posti letto. 

Liguria

Sono 98 i nuovi positivi al Coronavirus rilevati oggi in Liguria, a fronte di 3.579 tamponi molecolari e 5.100 antigenici effettuati nelle ultime 24 ore. Si registra anche un nuovo decesso: le vittime da inizio emergenza salgono così a 4.392. Negli ospedali ci sono oggi 101 pazienti, 2 in più di ieri, di cui 8 in terapia intensiva. 

Le altre regioni 

In Friuli Venezia Giulia i nuovi contagiati sono 91, scendono a 9 le persone ricoverate in terapia intensiva mentre i pazienti in altri reparti risultano essere 45. Nessun decesso e 71 nuovi casi in Alto Adige, 33 contagi in Trentino, 10 in Valle D'Aosta. In Umbria si registrano 74 positivi e una vittima. Un solo contagio in Molise, 87 in Abruzzo, 58 in Basilicata con un morto.