Roma, 15 settembre 2021 - Crescono leggermente, ma rimangono sempre sotto quota 5mila, i nuovi casi di Covid nel bollettino sul Coronavirus in Italia del ministero della Salute. Restano stabili i decessi, mentre diminuiscono ancora i ricoveri ordinari e le terapie intensive. Diamo uno sguardo anche ai numeri di Agenas sulla pressione ospedaliera aggiornati a ieri, giornata decisiva per il cambio dei colori delle regioni. In un quadro di generale stabilità, continua a salire il tasso di terapie intensive occupate da pazienti Covid nelle Marche (13%), mentre scende in Sardegna e Sicilia (entrambe al 12%). A rischio zona gialla resta la Calabria che supera i valori limite per incidenza e ricoveri ordinari ed è al 10% di occupazione delle rianimazioni. Tutto dipenderà dai decimali, che verranno studiati nel monitoraggio Iss di venerdì. 

Il bollettino Covid del 16 settembre

Covid, i dati di Gimbe: "Negli ospedali quasi tutti non vaccinati"

I dati Covid del 15 settembre 2021

Il vaccino riduce del 96% il rischio malattia grave e morte: i dati Iss

Sommario

Intanto, mentre ieri le ultime indicazioni sulla terza dose che partirà dal 20 settembre e dovrà essere somministrata almeno 28 giorni dopo la seconda, resta al centro del dibattito il green pass. In mattinata in Senato il Governo ha posta la questione di  fiducia sul ddl di conversione del decreto green pass, già approvato dalla Camera, e sono giorni decisivi, forse già domani 16 settembre, per l'estensione della certificazione verde ai lavoratori,ovvero il super green pass. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha convocato a Palazzo Chigi i sindacati in vista del Consiglio dei ministri di domani e il ministro Mariastella Gelmini, ai microfoni di Radio Rai, ha dichiarato. "Si va verso l'obbligo del certificato verde non solo per i lavoratori del pubblico impiego ma anche per quelli del settore privato". 

Scuola promossa, la partenza è ok Giorgetti: green pass nelle aziende

Il bollettino Covid del 15 settembre

Prosegue il calo della curva epidemica del Covid in Italia. I nuovi casi sono 4.830, contro i 4.021 di ieri, ma soprattutto i 5.923 di mercoledì scorso, a conferma di un trend di calo settimanale intorno al 15%. I tamponi sono 317.666, un migliaio meno di ieri, con il tasso di positività che sale leggermente dall'1,3% all'1,5%. I decessi sono 73 (ieri 72), per un totale di 130.100 vittime dall'inizio dell'epidemia. Ancora in calo anche i ricoveri: le terapie intensive sono 14 in meno (ieri -9) con 32 ingressi del giorno, e scendono a 540, mentre i ricoveri ordinari calano di 37 unità (ieri -35), 4.128 in tutto. La regione con più casi odierni è la Lombardia (+628), seguita da Veneto (+525) e Sicilia (+471). I casi totali salgono così a 4.618.040. Aumentano i guariti, 8.606 (ieri 7.501) per un totale dall'inizio della pandemia di 4.369.453. Il numero delle persone attualmente positive cala ancora: sono 118.487 in tutto, di cui 113.819 in isolamento domiciliare.

Regioni / Lombardia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 628 casi di Covid e 6 morti. Dall'inizio dell'epidemia i decessi salgono a 33.968. I tamponi processati sono stati 50.690, con un indice di positività dell'1,2%. Stabile la situazione negli ospedali: i pazienti in terapia intensiva calano a 59 (-1), mentre i ricoveri a 435 (-1). Nel Milanese i positivi rilevati oggi sono 229, di cui 75 a Milano città; seguono per contagi Bergamo +44, Brescia +93, Como +23, Cremona +26, Lecco +16, Lodi +18, Mantova +26, Monza e Brianza +48, Pavia +46, Sondrio +3 e Varese +25.

Veneto

In Veneto si registrano 525 nuovi casi di Covid e tre decessi nelle ultime 24 ore. Il dato emerge dal bollettino regionale, che porta i totali rispettivamente a 463.207 e 11.731. I ricoveri nei reparti ordinari sono 272 (+11), mentre cala il numero di pazienti in terapia intensiva, 53 (-6).

Sicilia

In significativo calo i nuovi casi Covid registrati oggi in Sicilia. I nuovi positivi sono 471, in diminuzione rispetto ai 618 di ieri, ma a fronte di un numero inferiore di tamponi processati, 19.075 per un tasso di positività in calo al 2,46%. Lieve incremento dei decessi, 28 (+4), ma solo 6 di questi sono avvenuti nelle ultime 24 ore. I guariti sono 2.331 e fanno calare gli attualmente positivi che sono  23.616. In flessione i ricoveri nei reparti ordinari, 732 (-40), mentre è più contenuta la riduzione nelle terapie intensive, 98 (-1) con 8 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare ci sono 22.786. persone.

Campania

Sono 394 i nuovi casi di Coronavirus in Campania, dove sono stati effettuati 20.275 test. Si registra un decesso. Sono 22 i posti letto di terapia intensiva occupati e 332 quelli di degenza.

Toscana

Altri otto morti per Covid in Toscana nelle ultime 24 ore con età media in calo a 79 anni; il totale dei deceduti sale così a 7.077 persone. I nuovi casi rilevati sono stati 373, mentre i guariti sono cresciuti di 616 unità. Gli attualmente positivi sono oggi 8.833, (ancora in calo, -2,8% su ieri). Tra loro i ricoverati sono 406 (-14 su ieri il saldo tra ingressi e uscite, -3,3%) di cui 52 in terapia intensiva (-5 persone il saldo, tra loro ci sono deceduti). Altre 8.427 persone positive sono in isolamento a casa. 

Lazio

Oggi nel Lazio, su 12.501 tamponi molecolari e 13.206 tamponi antigenici per un totale di 25.707 tamponi, si registrano 371 nuovi casi positivi (+45), un caso in meno rispetto a mercoledì 8 settembre. Sono 6 i decessi (+1), 439 i ricoverati (-9), 59 le terapie intensive (-3) e 771 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,4%. I casi a Roma città sono a quota 222. Lo ha reso noto l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato.

Emilia-Romagna 

Sono 324 in più rispetto a ieri i nuovi contagi Covid in Emilia-Romagna, su un totale di 29.684 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dunque dell'1,1%. Purtroppo si registrano tre decessi che portano a 13.414 il totale delle vittime da inizio pandemia. Tornano a salire i ricoveri negli ospedali: i pazienti in terapia intensiva sono 44 (+1 rispetto a ieri), 450 quelli negli altri reparti Covid (+23). La situazione dei contagi nelle diverse province vede Bologna con 55 nuovi casi, seguita da Reggio Emilia (53), poi Ravenna (39), Rimini (36), Parma (32), quindi Piacenza (24), Ferrara (23), Modena (22) e Cesena (17); infine Forlì (12) e il circondario imolese (11).

Piemonte

Lieve calo complessivo dei ricoverati Covid negli ospedali del Piemonte: in terapia intensiva sono 24 (+1 rispetto a ieri), mentre negli altri reparti il numero scende a 196 (-5 rispetto a ieri). Il bollettino quotidiano riporta 306 nuovi casi, l'1,5% dei 20.211 tamponi diagnostici processati (14.383 antigenici). Sono stati registrati altri due decessi, relativi ai giorni scorsi, che portano a 11.740 il dato complessivo da inizio pandemia. Le persone in isolamento domiciliare sono 3.457, i nuovi guariti 267.

Calabria

Sono 299 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria su 4.467 tamponi eseguiti. Rispetto a ieri sale il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 6,69%). Crescono di due unità i decessi che sono 1.359 da inizio pandemia. Gli attualmente positivi sono 4.924 (+48): tra questi 177 sono ricoverati in area medica e 16 in terapia intensiva (-2 rispetto a ieri). 

Puglia

Sono 189 i nuovi casi di Covid registrati oggi in Puglia su 13.864 test eseguiti con un tasso di positività dell'1,36% (ieri 1,2%). Quattro i decessi. I nuovi casi sono così suddivisi: 35 in provincia di Bari; 11 nella Bat; 9 nel Brindisino, 24 nel Foggiano, 73 in provincia di Lecce, 30 in provincia di Taranto. Le persone attualmente positive sono 3.353: tra queste 186 sono ricoverate in area non critica, mentre 19 si trovano in terapia intensiva.

Marche

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 173 nuovi casi di Covid, il 7,7% rispetto ai 2.251 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato dell'11,8%, con 119 casi su soli 1.005 tamponi). Torna a scendere il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti, che ora è a 58,94 (ieri era a 61,20). In ospedale ci sono attualmente 27 persone in terapia intensiva (invariato), 22 in semintensiva (+2) e 34 nei reparti non intensivi (-1).

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.217 tamponi molecolari sono stati rilevati 123 nuovi contagi con una percentuale di positività del 2,36%. Sono inoltre 3.651 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 12 casi (0,33%). Nella giornata odierna si registrano anche due decessi. Negli ospedali restano 9 le persone in terapia intensiva, mentre i pazienti ricoverati in altri reparti sono 47.

Liguria

I nuovi contagi emersi in Liguria da 8.263 tamponi (3.768 molecolari e 4.495 test rapidi per un tasso di positività dell'1,41%) sono 117. Diminuiscono i ricoverati che tornano sotto quota 100: sono 95, 6 meno di ieri, di cui 8 in terapia intensiva. Non ci sono stati decessi e il numero dei morti è fermo a 4.392 da inizio pandemia. In isolamento domiciliare ci sono 1.572 persone, 24 meno di ieri.

Sardegna

In Sardegna si rilevano oggi 104 nuovi casi di positività al Covid scoperti dall'analisi di 27.876 test processati, tra molecolari e antigenici. Si registrano anche tre decessi: due donne e un uomo, tutti residenti nella Provincia di Sassari. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 24 (+1 rispetto a ieri), mentre in area medica ci sono 194 (-7 rispetto a ieri) persone. Gli altri 4.146 attualmente positivi si trovano in isolamento domiciliare (- 301 rispetto a ieri). 

Abruzzo

Sono 93 i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, con il totale dei contagi che sale a  80.377 dall'inizio dell'emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 2.773 tamponi molecolari e 3.614 test antigenici per un tasso di positività pari a 1.45%. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nuovi casi e resta fermo a 2.535. Gli attualmente positivi sono 2067 (-26 rispetto a ieri): tra questi 73 pazienti (invariato rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica, 7 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1.987 sono in isolamento domiciliare.

Umbria

Tornano sotto quota 50 i ricoverati Covid negli ospedali dell'Umbria, 48 il numero preciso. Restano invece sette i pazienti nelle terapie intensive. Nell'ultimo giorno sono stati accertati 91 nuovi positivi, 149 guariti e due morti. Sono stati analizzati 1.983 tamponi e 3.590 test antigenici, con un tasso di positività pari a 1,6% (0,94 il giorno precedente). Gli attualmente positivi sono 1.293, 60 in meno di martedì. 

Le altre regioni

Nessun decesso e 80 nuovi casi in Alto Adige, 58 in Trentino, solo 3 in Valle D'Aosta. In Basilicata 87 contagi, 9 in Molise