Ann Taylor Joy, la protagonista della serie tv di successo ’La regina degli scacchi’
Ann Taylor Joy, la protagonista della serie tv di successo ’La regina degli scacchi’
di Alessandro Belardetti "La mia ex moglie è fuggita con nostra figlia, fuori dall’Italia, senza avvisarmi: aiutatemi, ha rapito la piccola". Un’indagine per sottrazione di minore a Genova, un caso come se ne verificano a decine in Italia, se non fosse che la madre ecuadoriana 43enne ’in fuga’ è una campionessa internazionale di scacchi, con passaporto diplomatico, e l’uomo che ha sporto denuncia risulta essere anch’esso un fenomeno (italiano) dell’arrocco e della difesa siciliana di 38 anni. Polizia e procura si sono attivate insieme all’Interpol il mese scorso dopo la denuncia del...

di Alessandro Belardetti

"La mia ex moglie è fuggita con nostra figlia, fuori dall’Italia, senza avvisarmi: aiutatemi, ha rapito la piccola". Un’indagine per sottrazione di minore a Genova, un caso come se ne verificano a decine in Italia, se non fosse che la madre ecuadoriana 43enne ’in fuga’ è una campionessa internazionale di scacchi, con passaporto diplomatico, e l’uomo che ha sporto denuncia risulta essere anch’esso un fenomeno (italiano) dell’arrocco e della difesa siciliana di 38 anni. Polizia e procura si sono attivate insieme all’Interpol il mese scorso dopo la denuncia del padre della piccola che ha sette anni. La coppia è separata con affidamento congiunto.

Un (ex) duo di successo del mondo degli scacchi, veri campioni con trofei internazionali e palmares di tutto rispetto. Il padre accusa l’ex consorte di essere scappata sfruttando le agevolazioni e i minori controlli consentiti dal passaporto diplomatico: "Bisognava revocare il passaporto diplomatico. Io l’ho chiesto ma, evidentemente, non sono stato ascoltato".

La separazione tra i due è stata consensuale, dopo una lunghissima convivenza. "Siamo in regime di affidamento condiviso — spiega l’uomo, del quale non vengono diffuse le generalità per tutelare la piccola ’contesa’ — e nostra figlia non può lasciare l’Italia senza il mio consenso. Ma era successo già nel 2019 e nel 2020". "Adesso — conclude — non ho notizie di loro da un mese. Io non desidero il male di nessuno. Se mi sono rivolto alle autorità è solo perché spero che risolvano la situazione. E che io possa tornare ad abbracciare mia figlia". "Abbiamo evidenze che la signora si trovi in Ecuador e riteniamo non voglia tornare – spiega l’avvocatessa Cristina Ciace, che difende l’uomo –. Le altre volte aveva sempre telefonato, stavolta no. Ha risposto a un sms del console italiano in Ecuador dicendo solo ’stiamo bene’. Le autorità italiane stanno facendo il possibile, quelle ecuadoriane no". Una delle ipotesi per la fuga è quella delle elezioni e del rischio di perdere il passaporto diplomatico: dopo il ballottaggio, tra circa 70 giorni, se ne saprà di più.

Gli investigatori hanno accertato che la donna risulta essere partita dall’aeroporto di Milano-Malpensa. Un mese fa la denuncia del padre, che ha spiegato agli agenti di aver appreso della sparizione dalle maestre della scuola frequentata dalla figlia. "Sua figlia? Non la vediamo da venerdì scorso (il 6 febbraio, ndr)", così gli hanno risposto le insegnanti martedì 9 febbraio quando il 38enne si è presentato all’istituto per prenderla. La legale ha scritto all’ambasciatore dell’Ecuador in Italia facendo presente che sin dal settembre 2020 era stata chiesta la revoca del passaporto diplomatico alla bambina per evitare che la madre ripetesse quanto era successo in due precedenti occasioni, quando l’ex convivente – appunto – si era allontanata con lei per periodi di vacanza senza chiedere il consenso anche al padre, residente nella provincia di Genova.