1 mar 2022

Com’è profondo Lucio, dentro la nostra vita

Le sue canzoni, proiettate al futuro, sono un inno alla libertà di pensiero e una carezza ai più deboli. E Tenco lo definì “profeta“

chiara
Cronaca

di Chiara Di Clemente Tre accordi, flusso di coscienza. Com’è profondo il mare esce nel 1977, ed è la canzone del primo album in cui Lucio Dalla – 34 anni – è autore oltreché delle musiche, dei testi. In quella canzone la Storia umana è fatta di "catene, bastonate e chirurgia sperimentale", la storia personale è fatta di un’invocazione al padre, "babbo che eri un gran cacciatore di quaglie e di fagiani caccia via queste mosche che non mi fanno dormire, che mi fanno arrabbiare". I tre accordi procedono inesorabili, l’effetto è ipnotico, perturbante: "È chiaro che il pensiero fa paura e dà fastidio anche se chi pensa è muto come un pesce, anzi è un pesce e come pesce è difficile da bloccare perché lo protegge il mare, come è profondo il mare... Certo chi comanda non è disposto a fare distinzioni poetiche. Il pensiero è come l’oceano, non lo puoi bloccare, non lo puoi recintare. Così stanno bruciando il mare, così stanno uccidendo il mare". In queste ore in cui ricordiamo i dieci anni dalla morte di Lucio Dalla, è strano non ricordare quanto Lucio Dalla sia stato un cantautore profondamente politico. Lo evochiamo come il poeta dal berretto di lana (poi il vezzoso parrucchino) e gli occhiali tondi, i sogni di periferia di Anna e Marco e le liriche di Caruso; oppure come il geniale e stravagante jazzista dei Flippers, il clarinetto e gli iconoclasti sberleffi scat. Eppure poco prima di morire Luigi Tenco intervistato a Radio Montecarlo, alla domanda su quali fossero i cantanti che amava in quel momento, rispose: "Degli italiani appena usciti, Lucio Dalla. Barbetta. Soprattutto apprezzo quel suo piglio da profeta piccolo... è bravo, in particolare quando le sue capacità vocali vengono occupate per dire delle cose serie, cose nelle quali egli è particolarmente ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?