1 Il ritrovamento

Il cadavere di Stefano Ansaldi, 65 anni, ginecologo, è stato ritrovato sabato neo pressi della stazione centrale di Milano con la gola tagliata. A terra il Rolex del medico, il portafogli, una valigetta color chiaro e un coltello da cucina.

2 L’arrivo

Ansaldi era arrivato a Milano poche ore prima del suo omicidio. Non è chiaro perché sia rimasto in quella via per molto tempo. L’assassino ha fatto sparire il cellulare della vittima, probabilmente per impedire di risalire agli ultimi contatti del ginecologo.

3 La stima

Ansaldi, originario di Benevento ma residente a Napoli, si occupava anche di fecondazione assistita ed era amatissimo dalle pazienti, molte delle quali hanno espresso sui social il loro cordoglio, confermando la loro stima nei confronti del professionista, definito "l’angelo dei bambini".