12 mar 2022

Carta troppo cara, giornali a rischio Gli editori: servono nuovi fondi

"Produrre informazione di qualità sta diventando sempre più difficile e senza interventi fortemente a rischio". È l’allarme del presidente Fieg, Andrea Riffeser Monti: "A partire dal secondo semestre del 2021 il prezzo della carta è cresciuto di oltre il 100% e ulteriori aumenti sono in corso. Gli editori sono già stati costretti a ridurre foliazione e notizie. Il rischio è di dover sospendere le pubblicazioni, mettendo in difficoltà l’intera filiera: giornalisti, poligrafici, distributori ed edicole. Tutto questo in un momento in cui l’informazione assicurata dai giornali è quanto mai indispensabile". "Faccio appello – conclude Riffeser – al governo, al parlamento e alle forze politiche. Occorre fare due cose: trasferire alle imprese le risorse già stanziate e prevedere nuovi e significativi interventi sul mercato della carta e dell’energia".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?