Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 ott 2021

Brucia il Ponte di Ferro, processo alla Raggi

Fiamme probabilmente partite da un insediamento abusivo. Si scatena la polemica a seggi aperti. Conte difende la sindaca

4 ott 2021
Una immagine del rogo divampato sabato notte nel quartiere Ostiense
Una immagine del rogo divampato sabato notte nel quartiere Ostiense
Una immagine del rogo divampato sabato notte nel quartiere Ostiense
Una immagine del rogo divampato sabato notte nel quartiere Ostiense
Una immagine del rogo divampato sabato notte nel quartiere Ostiense
Una immagine del rogo divampato sabato notte nel quartiere Ostiense

ROMA La conciliatura Raggi finisce simbolicamente con le fiamme che sabato notte divampano e danneggiano gravemente il Ponte di ferro, un pezzo di archeologia industriale capitolina, che collega i quartieri Ostiense e Marconi. Nessuna persona coinvolta, ma danni enormi alla struttura, dichiarata inagibile. Le prime analisi e le testimonianze raccolte sembrerebbero ricondurre l’origine del rogo alle baracche che si trovano sotto una delle estremità del ponte, costruie in mezzo a vegetazione secca, non tagliata, che ha favorito la propagazione del fuoco fino alla struttura, dove le fiamme sono poi divampate facendo crollare una delle passerelle, dove correvano i cavi elettrici. Un evento colposo, quindi. Ciò non toglie che ci siano anche altre piste battute dai Carabinieri, compreso l’evento di natura dolosa, che al momento non ha elementi a supporto. Sul posto sono giunti il sindaco Raggi e il candidato Gualtieri. Loro hanno taciuto, ma il silenzio elettorale è parzialmente andato in fumo. Giorgia Meloni, la presidente di FdI, è infatti andata giù dura. "Sarà la magistratura – ha attaccato su Facebook – a fare piena chiarezza, ma sembrerebbe che l’incendio sia scoppiato in un accampamento abusivo, stile baraccopoli, proprio sotto il ponte. Una Nazione allo sbando dove regna l’illegalità grazie al ministro dell’Interno Lamorgese. Una città nel pieno degrado grazie alla giunta Raggi. Il risultato è la Capitale d’Italia che crolla. In tutti i sensi". Pronta la replica del presidente del M5s, Giuseppe Conte: "Cara Giorgia, anche oggi hai continuato a fare propaganda durante il silenzio elettorale attaccando Virginia Raggi per l’incendio che ha devastato il ponte di Ferro. Non pensi sia strumentale portare gratuiti attacchi in questo particolare momento?". Ma anche Forza Italia ha usato parole dure. "L’incendio del Ponte dell’Industria – ha rincarato la dose Maurizio Gasparri di Forza Italia – rappresenta l’ultimo capitolo del disastro e dell’ abbandono ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?