"Pensare di ripartire senza la Lombardia è impossibile, è il cuore pulsante del Paese, quei numeri (i parametri per stabilire le fasce di colore, ndr), li abbiamo condivisi insieme, rispettiamoli". Così il ministro Francesco

Boccia su Rai Tre, ospite a ’ Che tempo che fa’. "Mi sento spesso con il presidente Fontana (che ha annunciato ricorso contro la zona rossa, ndr), la Lombardia ha pagato un prezzo altissimo nella prima fase, quando è stata la regione del mondo più colpita dall’epidemia", ha detto ancora Boccia. Quindi il ministro ha chiuso all’ipotesi di un nuovo lockdown nazionale: "Se avessimo tenuto l’Italia in rosso per tutto il periodo avremmo un paese in ginocchio. Va garantita

la difesa della salute, continuando a camminare".