Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
31 mag 2022

Assalto portavalori oggi: terrore in Sardegna. Spari e auto in fiamme

Il blindato trasportava il denaro per le pensioni. I vigilantes azionano il dispositivo che macchia le banconote: i banditi si danno alla fuga

31 mag 2022
Le auto incendiate dai banditi per coprirsi la fuga durante il tentativo di assalto al portavalori sulla SS130 al km 35 Siliqua, 31 maggio 2022.
Ansa / Fabio Murru
Sardegna, le auto incendiate dai banditi per coprirsi la fuga (Ansa)
Le auto incendiate dai banditi per coprirsi la fuga durante il tentativo di assalto al portavalori sulla SS130 al km 35 Siliqua, 31 maggio 2022.
Ansa / Fabio Murru
Sardegna, le auto incendiate dai banditi per coprirsi la fuga (Ansa)

Cagliari, 31 maggio 2022 - Terrore oggi in Sardegna per l'assalto a un portavalori. Tentativo fortunatamente fallito, ma scene da film. Spari contro il blindato e auto in fiamme, con i malviventi che si sono dati alla fuga. Il mezzo trasportava il denaro per pagare le pensioni nella zona di Iglesias. Sul posto Carabinieri, Polizia e Polstrada. In corso la caccia alla banda i cui membri hanno agito tutti a volto coperto. Il traffico in direzione di Iglesias è bloccato.

La dinamica

L'assalto è avvenuto questa mattina intorno alle 8:15 lungo la Statale 130 nel territorio di Siliqua (e non di Domusnova come inizialmente trapelato): nel mirino un portavalori della Mondialpol. Le ricostruzioni sono ancora parziali: i banditi avrebbero bloccato la strada con una station wagon e un Suv tra il chilometro 34 e 35, in direzione di Iglesias, attendendo l'arrivo del portavalori. Una volta raggiunta la zona, il conducente si è accorto che la strada era sbarrata e ha tentato di allontanarsi, ingranando la retromarcia. Alle sue spalle c'era una delle macchine dei malviventi che cercava di impedirne il passaggio e che è stata travolta dal blindato. Che veniva ricoperto di colpi: i criminali hanno sparato prima contro il parabrezza, poi hanno aperto il fuoco all'impazzata contro il mezzo.  Sarebbero stati esplosi almeno una decina di colpi di arma d'assalto.

I malviventi erano al volante di un Mitsubishi Pajero e una station wagon Ford Focus che hanno stretto in una morsa il blindato. I tre vigilantes alla guida sono stati costretti a fermarsi. Sotto la raffica di proiettili, le guardie giurate hanno azionato il dispositivo che macchia le banconote. È stato allora che i banditi hanno allora preferito darsi alla fuga, abbandonando le due auto usate per l'assalto a circa un chilometro di distanza, salendo su una terza macchina. Le vetture sono state incendiate per cancellare eventuali tracce. 

Sul posto poco dopo sono giunte le forze dell'ordine, allertate da un'automobilista di passaggio che ha dato l'allarme. Gli inquirenti sono già sulle tracce dei responsabili, attivato il piano anticrimine regionale, in volo gli elicotteri di Polizia e Carabinieri alla ricerca dei malviventi. Piazzati lungo le strade diversi posti di blocco. Il commando era composto da almeno 6 o 7 persone, tutti a volto coperto con passamontagna. Al momento non si conosce la cifra esatta trasportata dal portavalori. 

Sardegna, assalto a portavalori sulla ss130
Sardegna, assalto a portavalori sulla ss130

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?