Michelle e Barack Obama (Ansa)
Michelle e Barack Obama (Ansa)

Può una ex first lady americana fuori dai giochi da tre anni essere ancora la donna più ammirata del pianeta? Si, almeno a sentire le ultime classifiche di gradimento che arrivano dagli Usa, che collocano la signora Obama sul gradino più alto del podio. Una sopresa solo apparente, perché Michelle ha saputo creare un suo stile e dare concretezza a un ruolo solo a prima vista facile, a metà strada tra fedele compagna di vita, custode del focolare domenistico più famoso del proprio paese e tagliatrice di nastri a scopo benefico. Prendere la scena ma non troppo. Michelle ha saputo fare tutto questo ma soprattutto è riuscita a dare l’idea di essere una mamma e una donna capace di stabilire con il marito un rapporto vero, di scambio, condivisione e rispetto. Come deve essere un moderno rapporto di coppia, paritario e rivolto al futuro. Come non sono riuscite a fare molte First lady prima e dopo di lei, anonime vestali o strafamose cornute di Stato, e come purtroppo non capita a molte persone comuni, donne o uomini che siano. Michelle è in sostanza ammirata per la donna che è anche ma anche per l’uomo che ha deciso di starle a fianco, per il rispetto che lui le ha riservato, e che lei è riuscita a farsi riservare.