La paura dello stress porta a giornate difficili - foto emir memedovski istock
La paura dello stress porta a giornate difficili - foto emir memedovski istock

'Alzarsi dal lato sbagliato del letto' non è più solo un modo di dire. Uno studio della Pennsylvania State University ci racconta che chi si sveglia convinto che la giornata sarà 'storta' e stressante vedrà la sua profezia autorealizzarsi. Il modo in cui ci sentiamo al mattino finisce non solo per influenzare tutta la giornata, ma finisce per 'anticipare lo stress' riducendo anche le nostre funzioni cognitive.

LO STUDIO SULLO STRESS
Il team americano guidato dal professore di psicologia cognitiva Jinshil Hyun ha reclutato 240 persone di età compresa tra 25 e 65 anni per un esperimento di due settimane per la misurazione dello stress attuale e anticipato. I partecipanti sono stati sottoposti tutti i giorni alle richieste di una applicazione per smartphone, che chiedeva loro quali fossero i livelli di stress. Al mattino il software faceva domande sulla loro aspettativa della giornata, poi altre cinque volte nell'arco della giornata i volontari dovevano valutare i loro livelli di stress. E di notte dovevano rispondere con una previsione su quanto sarebbe stata stressante la giornata successiva.
Oltre a questo, le persone dovevano eseguire alcuni test di memoria, che consistevano nel cercare di ricordare schemi di punti su una griglia.


LUNA STORTA E MEMORIA SCARSA
Raccolti i dati, gli psicologi della Pennsylvania State University hanno concluso che chi la sera si svegliava prevedendo di dover affrontare alti livelli di stress finiva per condurre una giornata difficile e rivelava una scarsa memoria di lavoro (la capacità di memorizzare e manipolare un'informazione) nel corso della giornata. Insomma, svegliarsi con la luna storta si collega a quel che i ricercatori chiamano 'esaurimento dell'attenzione', ovvero un fenomeno in cui i pensieri stressanti abbassano le nostre capacità attenzionali e riducono le prestazioni cognitive.

PROFEZIA CHE SI AUTOAVVERA
Lo studio americano è importante perché dimostra come l'effetto dell'anticipazione dello stress sia più forte nel condizionamento degli eventi stressanti stessi. E che se prevediamo una brutta giornata, essa lo sarà davvero (dal punto di vista emotivo e cognitivo) anche se non capiteranno reali momenti di stress.
"Gli esseri umani possono anticipare con il pensiero le cose prima che accadano, il che può aiutarci a prepararci a prevenire certi eventi", spiega Jinshil Hyun, "Ma questo studio suggerisce che questa capacità può anche essere dannosa per la nostra funzione di memoria quotidiana".


TERAPIE CONTRO LO STRESS
Se la colazione, come si dice spesso, è il pasto più importante della giornata perché ci aiuta ad affrontarla, questa ricerca ci spiega che anche le nostre emozioni mattutine hanno il potere di influenzare il resto del giorno. Ora i ricercatori continueranno lo studio per capire come mettere a punto interventi terapeutici per ridurre lo stress .

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista The Journals of Gerontology: Series B.