Genova, 24 settembre 2018  - Un caschetto da indossare in testa e un orologio da polso per monitorare la circolazione del sangue cerebrale, le funzioni cardiache e prevenire gli ictus. 

Il nuovo dispositivo, denominato 'Biomedical Electronic Equipment for post-stroke monitoring', è stato sviluppato nel laboratorio di ricerca congiunto figlio della collaborazione tra Fos Lituania, del gruppo genovese Fos, e Kauno Technologijos Universitetas, l'Università Tecnologica locale. 

La novità sarà un dispositivo avanzato a disposizione dei medici per il monitoraggio dei pazienti già colpiti da ictus, analizzarne le tendenze e prevenire possibili complicazioni, tra cui il rischio di un colpo secondario. 

La presentazione ufficiale sarà il 26 e 27 settembre a Vilnius, in occasione del forum internazionale "LSB - Life Science Baltics 2018". I dati dell'Organizzazione mondiale della sanità non sono confortanti, infatti l'ictus colpisce ogni anno 15 milioni di persone, di cui 5 milioni muoiono, e altri 5 milioni restano disabili.