12 dic 2014

Per salvare i cavallini sardi interviene anche la Bardot

L'attrice, da sempre schierata in difesa degli animali, ha scritto al presidente della Regione: Pigliaru

featured image
LA BARDOT A GORIZIA PER UNA CAMPAGNA CONTRO LE CRUDELTA' INFLITTE ALLE BESTIE DA MACELLO - BRIGITTE BARDOT, LAV,PMAF,CIWF E ANIMAL ANGELS HANNO TENUTO UNA CONFERENZA STAMPA RIVOLGENDO UN APPELLO ANCHE AI MINISTRI DELLE POLITICHE AGRICOLE AFFINCHE' OGNUNO SI ATTIVI PER FAR CESSARE I VIAGGI DELLA MORTE DEGLI ANIMALI DA MACELLARE STABILENDO UN LIMITE MASSIMO DI 8 ORE DAL PUNTO DI PARTENZA A QUELLO DI ARRIVO

Cagliari, 12 dicembre 2014 -  Brigitte Bardot, da sempre attiva nella difesa degli animali, ha scritto al presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru perché intervenga per tutelare i cavallini della Giara. La Fondation che fa capo a B.B. - è scritto nella lettera al governatore - è stata allertata di recente "dei pericoli che gravano sui cavallini, gli ultimi selvaggi d'Europa, la cui sopravvivenza è minacciata da caccia, incendi, bracconaggio, pascolo intensivo e deforestazione".

Per questo la Bardot chiede che "il budget di 300.000 euro appena sbloccato sia utilizzato in azioni concrete a favore dei cavallini sardi". Nella lettera a Pigliaru si sottolinea anche la necessità che il territorio della Giara, nel Medio Campidano, "sia protetto nell'ambito di un parco naturale". 
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?