Milano, 03 gennaio 2018 - Siete già partiti per una settimana bianca? O avete preferito attendere le nevicate degli ultimi giorni e magari partire un po' lontani dalle feste di fine anno che, si sa, non fanno solo lievitare i chili sulla bilancia, ma anche il costo delle vacanze... Sappiate che sono moltissime le mete da scegliere per andare a sciare, per ammirare il paesaggio innevato e magari qualche animale o semplicemente per godersi un po' di sano relax in baita.

Scopriamo allora insieme una serie di mete dove trascorrere la settimana bianca. Oltre alle location che di solito fanno parte dell'immaginario collettivo quando si parla di località montane, eccone altre ancora che potrebbero stupirvi ma che fanno proprio al caso vostro, se volete trascorrere un weekend o qualche giorno più immersi nella neve.

Il nostro viaggio comincia da Cervinia, una delle località dell'arco alpino più frequentate dagli appassionati di montagna: la stagione sciistica è molto lunga in questa zona e anche d'estate si può praticare lo sci estivo. Approfittiamo della neve degli ultimi giorni!

Se cercate una meta esclusiva, rinomata e di tendenza sempre per trascorrere i vostri giorni nella neve, allora Cortina d'Ampezzo e Madonna di Campiglio non possono non essere presenti nella vostra lista delle mete da raggiungere con la neve.

Spostiamoci in Piemonte, dove la città di Sestriere potrà accogliervi a più di 2000 metri d'altezza con tantissime piste da sci che hanno fatto da sfondo anche alle Olimpiadi Invernali del 2006!

Sul Monte Bianco, la deliziosa città di Courmayeur saprà conquistare l'animo sia di chi ama sciare sia di chi magari accompagna il partner o gli amici sportivi, perché le attrattive sono davvero numerose.

Avete mai preso in considerazione l'Abetone, nel pistoiese? È al confine con l'Emilia Romagna e propone 50 chilometri di piste, con difficoltà adatte a tutti quanti, dai principianti ai più esperti.

E ancora, in Val Canonica e in provincia di Brescia da non perdere le piste del Tonale, così come non si possono perdere le piste di Canazei, delle Dolomiti, de La Thuile in Valle D'Aosta e, perché no, anche le piste del centro Italia, nelle Marche o in Umbria.