Roma, 19 aprile 2017 - Parte la crociata a 5 stelle per difendere Report, trasmissione criticata da più parti per la puntata di lunedì sera dedicata al vaccino contro il Papilloma virus (Hpv).
"Se sospendono Report, gli italiani sospendano il pagamento del canone - scrive il presidente della Vigilanza Rai Roberto Fico sul blog di Beppe Grillo - Chiediamo a tutti i cittadini di sostenere Report, perché l'Italia ha bisogno di un giornalismo indipendente che faccia informazione di qualità".

MONICA MAGGIONI - In tutto ciò interviene la presidente Rai Monica Maggioni: "Ho sentito le ricostruzioni più fantasiose. Nessuno ha mai pensato per un secondo di chiudere Report. Tanto per sgombrare il campo alle fantasie". Maggioni ha precisato che "il problema non è la chiusura di Report, ma bisogna rendersi conto che quando si dicono alcune cose sul servizio pubblico c'è un effetto dirompente e bisogna tenerne conto". E ancora: "Non sempre ci si ricorda quale è la forza delle cose che facciamo tutti i giorni. Questo è quello sui cui possiamo confrontarci, non il resto della scena che in questo caso non c'entra nulla". 

L'ATTACCO M5S - Comunque sia, Fico avverte: "Siamo pronti ad andare sotto viale Mazzini con un vero e proprio presidio se la Rai chiude Report. Sarebbe un atto eversivo inaccettabile". L'accusa è pesante e rivolta al Pd: "Il partito di Renzi cerca scuse per chiudere tutti quegli spazi che non accettano il pensiero unico. Danno a Report l'etichetta del M5S ma è un'idiozia. Il MoVimento non ha programmi "suoi" o giornalisti "in quota", queste sono cose che fanno Pd e Forza Italia, forse per questo fanno confusione". E Fico sottolinea che il M5S "è a fianco di chi fa informazione in maniera seria e indipendente, senza vivere di appartenenze e simpatie politiche. E' questa la principale colpa di Report, che in queste ore è sotto attacco dei partiti che continuano a fare pressione per chiudere il programma. E al contempo provano a chiudere, addirittura prima del via, il portale web della Rai che dovrebbe essere affidato a Milena Gabanelli".

Rincarano la dose i parlamentari 5stelle in commissione di Vigilanza Rai: "Bisogna impedire l'editto bulgaro del duo Renzi-Anzaldi contro Report - dicono a gran voce - Il Servizio pubblico deve essere tale e dunque tutelare tutti i programmi di approfondimento e inchiesta. La selvaggia aggressione politica di queste ore che arriva a paventare la chiusura di Report nasconde dietro un disegno molto chiaro: avere una Rai che non fa informazione indipendente". E ancora: "È insopportabile come la politica creda di possedere la Rai, che invece è dei cittadini che pagano il canone. Un canone che non può essere corrisposto se la Rai smette di essere servizio pubblico".

Anche Alessandro Di Battista twitta: