Venezia , 18 giugno 2017 - Ha ucciso una coppia di amici, un italiano e la compagna russa, dopo averli invitati a cena nel suo appartamento,  in via Abruzzo a Chirignago, poi ha chiamato le forze dell'ordine, confessando il duplice omicidio. L'uomo, di cui al momento non sono state rese note le generalità, sembra avesse avuto in passato una relazione con la ragazza dell'Est, la quale poi si era fidanzata con la seconda vittima. Proprio la gelosia è al momento il movente più accreditato. 

Da quanto si apprende l'uomo, ancora in stato confusionale, avrebbe prima cercato di drogare i due, per poi colpirli con violenza, accanendosi soprattutto sull'italiano. L'aggressione fatale è avvenuta nelle prime ore di stamane.

Il duplice omicidio è avvenuto al primo piano di un edificio a quattro piani. Nel condominio nessuno si sarebbe accorto di nulla. In seguito sono stati gli stessi vicini, che hanno decritto il ragazzo come una persona 'tranquilla', ad avvertire sua madre, dopo aver notato varie auto della polizia davanti alla casa. La donna si è presentata acccompagnata da un parente, e ha scoperto che il figlio era stato arrestato.