Mercoledì 12 Giugno 2024

Arriva Apple Intelligence su iOS, macOS, e non solo. La Mela abbraccia l’AI. Ecco tutte le novità

Occhi puntati su Cuperino in California dove si è tenuta la conferenza degli sviluppatori di Apple. Tim Cook: accordo con OpenAI per l’integrazione di ChatGpt sui sistemi della Mela

Il Ceo di Apple, Tim Cook (Ansa)

Il Ceo di Apple, Tim Cook (Ansa)

Roma, 10 giugno 2024 – Arriva Apple Intelligence, la nuova frontiera dell’AI, che verrà implementata sulle ultime versioni dei sistemi operativi, iOS, iPadOS, macOS Sequoia e VisionOS. Insomma, Apple abbraccia l’intelligenza artificiale. Per completare l’operazione firma un accordo con OpenAI e così potrà portare anche ChatGpt sui sistemi operativi della Mela. In questa grande trasformazione anche Siri, l’assistente digitale di Apple, si evolve.

Sono queste le grandi novità annunciate oggi alla Conferenza degli sviluppatori a Cuperino in California. Il Ceo dell’azienda, Tim Cook ha parlato di “un’intelligenza artificiale che deve riflettere i nostri principi: essere potente, intuitiva, integrata ai nostri prodotto, calata nel contesto personale e costruita per mantenere la privacy”.

L’accordo con OpenAI su ChatGpt

Il passaggio a Apple Intelligence è sancito dall’accordo tra Apple e OpenAI. L’accordo prevede di portare ChatGpt sui sistemi operativi della Mela. Lo ha annunciato l'azienda esplicitando così un accordo con l'azienda guidata da Sam Altman. L'integrazione con ChatGpt arriverà sulle prossime versioni dei sistemi operativi per iPhone, iPad e Mac.

La nuova evoluzione di Siri

Siri, l’assistente digitale di Apple, si evolve. Non sarà più solo un’interfaccia vocale ma diventerà una sorta di chatbot con cui fare conversazione, capirà il contesto e interagirà con altre app come mail e mappe“È solo un primo sguardo a ciò che potremo fare con l'AI”, ha detto Cook a Cuperino. 

IpadOs 18 

Scrivere sull’iPad mantenendo la propria calligrafia? Da ora in poi sarà possibile. E’ questa la nuova frontiera ‘infranta’ da Apple. Gli utenti potranno inviare documenti personalizzati come se fossero composti su carta: è una delle novità tecnologiche presentate da Apple a Cupertino in California. L'aggiornamento, chiamato "Smart Script", su iPadOS 18, permetterà con la Apple Pencil di scrivere con la propria calligrafia in tempo reale. Il software la correggerà, per ripulirla se apparirà confusa perché scritta velocemente. "Sarà sempre il tuo stile – ha spiegato un dirigente di Apple – ma apparirà più morbido, chiaro e leggibile”. Gli utenti potranno anche fare copia e incolla di un testo e vederlo apparire sullo schermo con la propria calligrafia, come se fosse stata copiata a mano. Per cancellare lettere o parole del testo, invece, basterà utilizzare la Apple Pencil come se fosse una gomma da cancellare. 

Apple Vision Pro Os 2 

In arrivo il visore di ultima generazione Apple Vison Pro Os 2. Il dispositivo targato Apple presenta una serie di aggiornamenti, tra cui la possibilità di gestire velocemente le foto in archivio. Sarà disponibile dal 28 giugno in Cina, Giappone e Singapore e dal 12 luglio anche in Canada, Francia, Germania, Gran Bretagna e Australia. Ma non in Italia.

La reazione dei mercati 

Le novità tecnologiche finora presentate da Apple non hanno entusiasmato gli investitori. I

titoli Apple a Wall Street hanno segnato un calo dello 0,9%. Gli azionisti aspettano grandi novità sull'intelligenza artificiale, la vera miniera d'oro per i Big Tech, e considerata il piatto forte di questa giornata di presentazioni.