14 mag 2022

Trionfa Bouwman, Dumoulin torna a far paura

angelo costa
Sport

di Angelo Costa

Giro all’olandese. Uno vince: Koen Bouwman, gregario di 28 anni, al secondo successo in carriera, il più bello. Un altro cede solo nello sprint finale all’insu: Bauke Mollema, uno del quale non si parla mai ed è sempre lì. Un altro ancora recupera terreno in classifica ed è il più famoso di tutti: Tom Dumoulin, di nuovo pimpante dopo esser andato alla deriva sull’Etna pochi giorni prima. In mezzo a questo panino tulipano finisce uno dei nostri, Davide Formolo: il suo è il primo podio di tappa italiano in questa edizione, ci si consola così.

Dal frullato di una tappa che sembra un elettrocardiogramma e che gli orange tengono al guinzaglio (quattro su sette nella fuga decisiva, dove c’è anche il combattivo e sfortunato Villella), esce ingigantita e rinvigorita la figura di Dumoulin: da come attacca e pure si difende, sembra più quello in salute della crono di Budapest, chiusa al terzo posto, che non quello subito disperso sul vulcano siculo. Del suo segnale di vitalità gli altri favoriti sono così poco preoccupati da commettere la leggerezza di lasciargli tempo e spazio per ritrovar fiducia: non fosse per Carapaz e compagni, l’olandesone gratterebbe al suo ritardo un paio di minuti in più. ‘Non guardo la classifica, sono molto indietro’, commenta sornione il bel Tom, dopo aver lanciato il compagno Bouwman al successo di giornata.

Detto che una delle tante cadute spedisce all’ospedale lo spagnolo Samitier (trauma cranico, per qualche attimo ha perso conoscenza) e il baby Zoccarato (illeso dopo esser finito contro il guard rail), oggi c’è l’insidioso circuito cittadino di Napoli: in attesa dell’esame Blockhaus di domani, attenti alle trappole.

Ordine d’arrivo settima tappa Diamante-Potenza di 196 km: 1) Koen Bouwman (Ola, Jumbo) in 5h 12’30’’ (media 37,632), 2) Mollema (Ola) a 2’’, 3) Formolo st, 4) Dumoulin (Ola) a 19’’, 5) Villella a 2’25’’, 6) Kamna (Ger) a 2’59’’, 7) Albanese st, 10) Carapaz (Ecu), 12) S. Yates (Gbr), 22) Nibali. Classifica: 1) Juan Pedro Lopez (Spa, Trek) in 28h 39’05’’, 2) Kamna (Ger) a 38’’, 3) Taaramae (Est) a 58’’, 4) S. Yates (Gbr) a 1’42’’, 7) Almeida (Por) a 1’54’’, 10) Bardet (Fra) a 2’06’’, 11) Carapaz (Ecu) st, 12) Landa (Spa) a 2’15’’, 20) Ciccone a 2’32’’, 21) Pozzovivo a 2’37’’, 30) Nibali a 4’16’’, 33) Dumoulin (Ola) a 5’40’’.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?