Pascal Ackermann (Ansa)
Pascal Ackermann (Ansa)

Lido di Camaiore, 7 settembre 2020 - Pascal Ackermann si prende la vittoria nella prima tappa della Tirreno-Adriatico 2020. Uno sprint pazzesco sulla volata finale ha permesso al tedesco di battere al fotofinish Gaviria, che sembrava avere ormai la vittoria in tasca.

La corsa è stata piuttosto lineare, con sette corridori che si sono lanciati subito in fuga nei primi dei 133 chilometri della tappa. Pellaud, Haas, Mertens, Savini, Canola, Simon e Stojnic sono coloro i quali hanno allungato di un paio di minuti e mezzo sul gruppo. Alla prima scalata del Pitono passa per primo Haas, mentre al secondo giro si inserisce Canola all'improvviso nel duello tra lo stesso Haas e Savini. Al terzo ed ultimo passaggio è Pellaud a chiudere in testa il Gran Premio della Montagna, che però vede Haas in prima posizione nella classifica generale degli scalatori grazie ad un primo, un secondo e un terzo posto nei tre giri. Dietro di lui Pellaud e terzo Savini.

Pellaud e Martens staccano tutti gli altri e conducono la testa della corsa fino agli ultimi 20 chilometri, quando sopraggiunge come previsto il resto del gruppo. Da segnalare una caduta nel mezzo del gruppone a cinque chilometri dal traguardo, che non ha comunque condizionato lo sprint finale per la vittoria di Ackermann, il quale indosserà domani la maglia azzurra da leader nella seconda tappa, da Lido di Camaiore a Follonica.