Sul percorso inglese del Royal St George’s, nel Kent, prende il via oggi l’Open Championship. In campo i giocatori più forti si contendono la Claret Jug, iconico trofeo, e la prima moneta di oltre 2 milioni di dollari.

Nessuno tra i primi 10 giocatori al mondo ha mai vinto il torneo. Dustin Johnson, tornato re del world ranking, gettò al vento la corsa al titolo su questo percorso nel 2011 quando sbagliò un colpo alla buca 14 spedendo la pallina fuori campo. Con la vittoria Jon Rahm e Justin Thomas tornerebbero in cima al ranking. Il torneo non è di solito favorevole agli americani che, abituati a gareggiare su campi perfetti seguendo l’estate, non sempre si trovano a loro agio nel vento o sotto la pioggia battente.

Potrebbe essere quindi una buona occasione per Rory McIlroy, vincitore del torneo nel 2014. In campo due azzurri: Francesco Molinari (nella foto), unico italiano nella storia ad aggiudicarsi un titolo dello Slam due anni fa, e Guido Migliozzi, che ha fatto il suo esordio in un major allo U.S. Open conquistando il quarto posto.

Andrea Ronchi