Lunedì 17 Giugno 2024
MANUEL MINGUZZI
Tennis

Tsitsipas: “Fra Sinner e Alcaraz può nascere una rivalità come quella fra Federer e Nadal”

Il tennista greco ammirato dal talento due giovani rivali: “Si muovono perfettamente sul campo e fanno sembrare tutto facile e naturale. Il livello è altissimo”

Stefanos Tsitsipas

Stefanos Tsitsipas

Roma, 18 aprile 2023 - Jannik Sinner e Carlos Alcaraz come Roger Federer e Rafa Nadal? Forse sì. La rivalità più iconica del tennis recente potrebbe riproporsi in futuro grazie ai due giovani talenti. Lo pensa Stefanos Tsitsipas che guarda con interesse alla crescita dell’italiano e dello spagnolo, assieme a Holger Rune e Daniil Medvedev pronti a creare problemi alla generazione di mezzo, ovvero quella rappresentata proprio dal greco e anche dal tedesco Alexander Zverev da sempre considerata l'erede designata della Fedal. Finito il dominio dei fab four, Djokovic a parte, che è ancora in piena attività, i tennisti della generazione successiva rischiano già di essere sopraffatti dai giovani virgulti del tennis, tutti aggressivi e solidi su entrambi i lati del campo. Sarà dura per tutti.  

Tsitsipas: “Sinner e Alcaraz possono diventare i nuovi Fedal”

I primi Masters 1000 della stagione hanno visto i giovani prendersi la ribalta. Sinner ha fatto due semifinali e una finale, Medvedev ha vinto a Miami, Rune si è preso la semifinale di Montecarlo e Alcaraz ha trionfato a Indian Wells. Agli altri sono rimaste le briciole. In questa settimana si disputa il torneo Atp 500 di Barcellona, dove lo spagnolo è di rientro dopo l’infortunio e anche Sinner è tra gli iscritti. Ci sarà anche Tsitsipas che sta cercando di tornare ad altissimi livelli in ottica Roland Garros, ma servirà grande lavoro e costanza per arginare la salita della nuovissima generazione: “Vedo che tra Sinner e Alcaraz sta nascendo una bella rivalità che può ricordare quella tra Nadal e Federer - le parole del greco a margine del torneo di Barcellona - Entrambi stanno facendo benissimo e tutti quelli che pensavano che con l’uscita di scena di Federer il livello si sarebbe abbassato sono stati smentiti. Il livello ora è più alto che mai”. Un problema grosso per Tsitsipas che dovrà, come si dice in gergo, allacciarsi le scarpe per tenere il ritmo di questo tennis che continua a progredire: “Sia Sinner che Alcaraz hanno raggiunto un grande livello - ancora il greco - Si muovono perfettamente sul campo e fanno sembrare tutto facile e naturale. Tutto questo mi deve spingere a lavorare a testa bassa perché il livello è altissimo”. Entrambi saranno suoi avversari, in un tabellone che ha posto il greco, testa di serie numero 2, dalla parte di Sinner (numero 4) mentre Alcaraz avrà la testa di serie numero 3 Casper Ruud: “Jannin è migliorato molto rispetto a due anni fa - ancora i complimenti di Tsitsipas - Si vede il suo lavoro in allenamento e con il team. Lo vedo più consistente e riesce a essere aggressivo senza prendersi rischi eccessivi. E’ il motivo per cui riesce a ottenere risultati molto buoni”. Sia Stefanos Tsitsipas che Jannik Sinner esordiranno a Barcellona con il secondo turno nella giornata di mercoledì 19 aprile rispettivamente contro gli argentini Cachin e Schwartzman.

Leggi anche - Alcaraz, Sinner, Rune e Musetti: ecco i nuovi fab four del tennis