L'esultanza di Fognini dopo la vittoria al secondo turno degli Australian Open (Ansa)
L'esultanza di Fognini dopo la vittoria al secondo turno degli Australian Open (Ansa)

Melbourne, 22 gennaio 2020 - Soffre più del previsto ma vince Fabio Fognini, che approda al terzo turno degli Australian Open al termine di una maratona di quattro ore contro l'australiano Jordan Thompson. Il tennista ligure, numero 12 del ranking Atp, si impone con il punteggio di 7-6, 6-1, 3-6, 4-6, 7-6, dopo aver rischiato di subire la rimonta del beniamino di casa. L'azzurro ha vinto i primi due set 7-6 (4), 6-1, per poi cedere i successivi due 3-6 e 4-6. Al quinto l'ha spuntata con 7-6 (4). Il suo prossimo avversario sarà l'argentino Guido Pella, 22esima testa di serie, che ha battuto il francese Gregoire Barrere 6-1, 6-4, 3-6, 6-3.

La vittoria di Fognini salva l'onore dell'Italia. L'avventura al primo Slam della stagione sul cemento del Melbourne Park è infatti finita per Matteo Berrettini e Jannik Sinner. Il primo è stato messo ko dallo statunitense Tennys Sandgren nonostante la prodigiosa rimonta che, dopo una brutta partenza, gli aveva permesso di portarsi sul 2-2. Al quinto set, complice anche un po' di stanchezza, Berrettini ha ceduto  all'avversario: il punteggio finale è 7-6 (7), 6-4, 4-6, 6-2, 7-5. Non è andata meglio a Sinner,costretto a piegarsi all'ungherese Marton Fucsovics, 6-4 6-4 6-3. Per il giovane altoatesino resta comunque la soddisfazione di aver superato il turno d'avvio vincendo il suo primo match nel primo Slam della sua carriera.

Avanzano invece al terzo turno Novak Djokovic, che ha superato agevolmente il giapponese Tatsuma Ito con il punteggio 6-1, 6-4, 6-2, e Roger Federer, che ha battuto il serbo Filip Krajinovic per 6-1, 6-4, 6-1. Tutto facile anche per il canadese Milos Raonic, che si è imposto 6-3, 6-4, 6-2 sul cileno Cristian Garin dopo un'ora e 35 minuti. 

Più difficile il passaggio del turno per lo statunitense Tommy Paul, che fa sua la 'maratona' di 4 ore e 19 minuti contro il bulgaro Grigor Dimitrov. L'americano numero 80 del mondo ha avuto la meglio sul n.20 Atp 6-4, 7-6 (8-6), 3-6, 6-7 (3-7), 7-6 (7-3). Avanza invece senza dover scendere in campo il greco n.6 del mondo Stefanos Tsitsipas per il ritiro del suo avversario, il tedesco Philipp Kohlschreiber.