Ai tempi di Napoli, i tifosi ’nemici’ inquadrando questo suo continuo lamentarsi di orari, calendari, campo, coppe europee, lo avevano ribattezzato l’Uomo Lagno. E infatti, prima del match con l’Inter, come se i nerazzurri o tutte le squadre al mondo non avessero gli stessi problemi, sentite qua: "In queste due settimane ci siamo allenati a ranghi ridotti. Purtroppo il calcio attuale è questo, probabilmente non mi appartiene più perchè sono un allenatore da campo. Tutti i mesi facciamo 7 partite in 19 giorni, i giocatori si allenano più con le nazionali che con noi...". Sottolineando, magari che se alleni un club di elite come la Lazio alleni giocatori di alto livello e giochi le coppe e se uno non vuole di questi problemi, basta scendere di categoria (e di stipendio). In ogni caso, Sarri dixit: " A noi non capita mai di poterci allenare 4-5 giorni prima delle partite. Non siamo più di fronte a uno sport, ma di fronte a uno show in cui tutte le componenti cercano di spremere soldi agli appassionati. Io sono vecchio per questo calcio e e legato a un altro tipo di situazione. Ripeto: i giocatori si allenano più con le nazionali che con noi": Ecco, se voleva dare un eventuale alibi ai suoi, dovesse andar male con l’Inter, Sarri c’è riuscito.