Motomondiale 2021 pronto al via, ma subito in emergenza. Così Dorna ha dovuto mettere mano al calendario per risolvere le difficoltà legate all’emergenza sanitaria. Dunque si parte con un doppio Gp in Qatar (28 marzo e sette giorni dopo, 4 aprile), ’congelando’ di fatto le tappe di Argentina e Texas che rimarranno... a disposizione, magari per il finale di stagione.

Confermato il ritirono del Gp d’Italia, il 30 maggio al Mugello, e il 19 settembre a Misano, ultima tappa il 14 novembre a Valencia.

Inserito in calendario anche il Gp del Portogallo il 18 aprile, seguita dalle gare di Spagna e Francia, il 2 e 16 maggio. Il 30 maggio si correrà al Mugello, il 6 giugno in Catalogna, il 20 in Germania e il 27 in Olanda. L’11 luglio motogp in Finlandia, il 15 agosto in Austria, il 29 in Gran Bretagna. Il 12 settembre gp di Aragona, il 19 a Misano, il 3 ottobre in Giappone, il 10 in Thailandia, i 24 in Australia, il 31 in Malesia, infine il 4 novembre a Valencia.

Confermati i test ufficiali solo nel mese di marzo, in Qatar e niente prove a Sepang, a febbraio.

Ri.Ga.