Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
1 giu 2022

RedBird firma, il Diavolo già nella nuova era

Ceduto il 70% delle quote del club al fondo Usa per 1,3 miliardi, Elliott rimane socio di minoranza. Serve subito uno sprint sul mercato

1 giu 2022
giulio mola
Sport

di Giulio Mola La notizia era nell’aria da settimane e nove giorni dopo aver messo lo scudetto in bacheca arriva la conferma: il Milan volta pagina e la proprietà del club passa di mano per la terza volta in cinque anni. È stato firmato il contratto preliminare per la vendita della società: Elliott ha ceduto il pacchetto di maggioranza (70%) a RedBird Capital Partners per una cifra pari a 1,3 miliardi. L’annuncio ufficiale è atteso nella giornata di oggi, ma già ieri sera c’è stato un primo incontro conviviale e conoscitivo con i dirigenti rossoneri. Dunque, si concretizza un passaggio tra fondi a stelle e strisce: da quello della famiglia Singer ad un altro gestito dall’ex banchiere di Goldman Sachs, Gerry Cardinale. Dopo il perfezionamento della “due diligence” a ridosso della conquista del tricolore, l’ultimo atto formale è avvenuto negli studi degli avvocati a New York, lunedì pomeriggio, con il “signing” che di fatto fissa il valore del club. Per quel che riguarda il “closing”, il vero e proprio passaggio delle quote, probabilmente si arriverà a settembre. "Tutto sta andando come previsto", la conferma di Paolo Scaroni, presidente del Milan. Elliott rimarrà comunque nel capitale del club con una quota inferiore al 30% e una opzione di vendita nel momento in cui si verificheranno alcune condizioni, dall’aumento della quota di ricavi all’avvio del progetto stadio. Probabile la presenza di suoi uomini all’interno del nuovo Consiglio d’Amministrazione del Milan: da Gordon Singer a Stefano Cocirio – già nel CdA attuale – fino a Giorgio Furlani. Cardinale, invece, potrebbe inserire nel nuovo CdA il suo consulente Alec Scheiner, punto di riferimento degli investimenti nello sport di RedBird Capital (in passato è stato anche vice Presidente dei Dallas Cowboys e poi presidente dei Cleveland Browns). Ovviamente fittissima l’agenda del nuovo proprietario, atterrato a Milano nel tardo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?