27 mar 2022

Pole Perez, le Rosse sono lì. Flop Hamilton

Solo un giro capolavoro del messicano nega alla Ferrari l’intera prima fila. Verstappen insegue, Lewis fuori dai primi 15 e staccato da Russell

leo turrini
Sport
Sergio Perez tra Charles Leclerc e Carlos Sainz: il messicano è in pole dopo 215 Gp
Sergio Perez tra Charles Leclerc e Carlos Sainz: il messicano è in pole dopo 215 Gp
Sergio Perez tra Charles Leclerc e Carlos Sainz: il messicano è in pole dopo 215 Gp

di Leo Turrini

Questa è Formula Follia. In tutti i sensi: anche in riferimento alla meritata pole di Sergio Perez, che ha aspettato il suo Gran Premio numero 215 (!) per ottenere la prima pole position della carriera. "Mai in vita mia ho fatto un giro così perfetto", ha detto l’alfiere messicano della Red Bull. In effetti soltanto un capolavoro poteva negare alla Ferrari, per una manciata di millesimi!, una clamorosa prima fila tutta Rossa.

Al top. Leclerc e Sainz, secondo e terzo in griglia, non l’hanno presa benissimo: la F1-75 ha confermato di essere una gran macchina, su un circuito vergognosamente pericoloso. E questo è un messaggio prezioso, in chiave mondiale. "Noi siamo molto contenti – ha commentato Mattia Binotto, il capo del reparto corse –. Siamo competitivi, siamo al top. In questo momento ce la stiamo giocando con la Red Bull. Qui a Gedda loro sono più veloci sul rettilineo, noi in curva. Sarà una grande battaglia". Carletto e Carlitos concordano. "Studieremo un piano di gara per firmare la doppietta – ha detto il monegasco – Perez è stato formidabile. Ci sarà da soffrire, la pista è terribile ma noi siamo pronti". Ha aggiunto Sainz: "Debbo capire come mai qui vado più lento con le gomme nuove. Lotteremo comunque per vincere il Gp""".

Il disastro. Eppure, paradossalmente, la notizia del sabato del villaggio non è Perez che sta davanti di brutto al capitano Verstappen e che precede le due Rosse. E nemmeno la conferma al vertice del Cavallino.

No. In questa Formula Follia fa scalpore il fiasco clamoroso di Lewis Hamilton. La nuova Mercedes per ora è un flop, ma il sette volte campione del mondo è stato addirittura stracciato dal compagno di squadra Russell.

Non solo: per la prima volta dal 2009, al netto di incidenti o penalizzazioni, Hamilton non ha superato il Q3! Non è entrato tra i migliori quindici. Una disfatta incredibile, alla quale Lewis non ha saputo dare spiegazioni: "Non ho mai trovato il ritmo, la situazione è difficile ma in carriera ho passato momenti più duri". Boh.

La paura. Quella innescata dall’incidente di Schumi junior la racconto a parte. Sullo sfondo resta l’ansia per la sicurezza, dopo l’attacco di venerdì ad un deposito petrolifero non distante dal circuito. Alcuni piloti (tra loro Hamilton e Alonso) avrebbero preferito fare le valigie e tornare a casa. Sono stati convinti a correre dalle garanzie fornite dalle autorità saudite.

Speriamo bene.

La gara. Il Gp di Gedda scatta stasera alle 19. Diretta Sky. Buona domenica.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?