Il rugby azzurro riparte da Kieran Crowley, 59 anni, vecchia gloria degli All Blacks. L’ex campione neozelandese è infatti il nuovo tecnico della Nazionale azzurra. Il suo arrivo sulla panchina dell’Italia è stato ufficializzato ieri dal presidente della federazione rugby Marzio Innocenti. Crowley subentra a Franco Smith, che diventa il nuovo responsabile del Rugby d’Alto Livello. "Sono onorato – ha detto Crowley – che la Federazione mi abbia offerto l’opportunità di guidare l’Italia verso la prossima edizione della World Cup. In questi 5 anni alla Benetton ho potuto conoscere e comprendere il Paese e la sua cultura rugbistica. Abbiamo una generazione di giovani di talento che hanno tutte le qualità per costituire, insieme agli atleti più esperti, la spina dorsale dell’Italia in vista del prossimo ciclo iridato".