Misano, 9 settembre 2018 - Una giornata da dimenticare quella delle qualifiche sul Misano World Circuit. Anche se, alla fine, la gara di oggi sarà un’altra storia. Ma, intanto, la scivolata di Marc Marquez alla curva 15 nell’ultima tornata – che poteva anche valere la pole position per lo spagnolo – è stata accompagnata dal boato della folla, fomentata dalle recenti nuove frizioni con Rossi, per quella pace chiesta dallo spagnolo e respinta dall’italiano. Fischi più che applausi per il capoclassifica, poco sereno al termine di una giornata nella quale non ha propriamente brillato.. Quinto in griglia con un buon secondo giro che però non è stato sufficiente per la prima fila.

Il Gran Premio in diretta

"Nel mio secondo giro veloce – ha detto a fine prove il il leader della classifica del mondiale – stavo spingendo forte quando ho perso l’anteriore e sono caduto. Mi sono arrabbiato con me stesso perché sapevo che avrei potuto migliorare molto. Mi sono precipitato in garage velocemente ma ho perso la concentrazione. Ho fatto alcuni errori e non ero molto preciso, quindi non ho fatto un giro perfetto, anche se c’era l’adrenalina a sostenermi. Ad ogni modo, ora dobbiamo aspettare la gara, perché il nostro ritmo è buono, mi sento a mio agio sulla moto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA