Lunedì 20 Maggio 2024
MANUEL MINGUZZI
Motomondiale

MotoGp, Marquez penalizzato: "Scusa a Oliveira". Frattura alla mano, Argentina a rischio

L’ex campione del mondo ha travolto il pilota dell'Aprilia a inizio Gp di Portimao: sconterà 2 long lap penalty nella prossima gara. Poi la doccia fredda dell'infortunio

Marquez soccorre Oliveira dopo l'incidente

Marquez soccorre Oliveira dopo l'incidente

Portimao, 26 marzo 2023 - Inizia nel peggiore dei modi il mondiale di Marc Marquez. L’ex campione del mondo della Honda è caduto nel Gran premio del Portogallo, vinto da Pecco Bagnaia su Maverick Vinales e Marco Bezzecchi, coinvolgendo il pilota dell’Aprilia Miguel Oliveira al termine di una staccata improvvida e decisamente fuori dal contesto. Se inizialmente quello messo peggio sembrava Miguel Oliveira, centrato in pieno a forte velocità, i primi esami sembrano però aver evidenziato un rischio di frattura alla mano destra per l’otto volte campione del mondo.

Possibile frattura al metacarpo, Argentina a rischio

Se in prima battuta le condizioni di Marc Marquez non erano apparse serie, solo leggermente zoppicante per una botta alla gamba, successivamente sono emersi possibili problemi a una mano. Ad affermato è stato il medico del Motomondiale Angel Charte, che ha parlato di sospetta frattura all'arto destro dopo l’ecografia alla clinica mobile del Motomondiale: "L’infortunio di Marc non sembrava importante, ma ai raggi X abbiamo visto una possibile frattura del primo metacarpo della mano destra. L'abbiamo immobilizzata e ora dipendiamo dagli esami complementari che faremo in ospedale". Per lo spagnolo subito un problema, perché tra una settimana si corre in Argentina e in caso di conferma della frattura diventerà molto complicato per lui esserci. Al momento Marquez rientrerà in Spagna dove si sottoporrà a nuovi esami. Tanta paura invece per Miguel Oliveira, parso molto dolorante dopo la caduta, ma per il portoghese non sembrano esserci danni gravi. "Dai primi esami non è emerso nulla di anormale e per noi è idoneo - ancora Charte - Ora rientrerà a casa e svolgerà altri esami con il suo medico ma non dovrebbero esserci problemi".

Marquez: "Mi scuso con Oliveira". E viene penalizzato

Polemiche attorno a Marquez, subito criticato dal responsabile di Aprilia Rivola, con lo spagnolo che si è recato nel box del Team RNF per chiedere scusa tra i fischi del pubblico di casa a sostegno di Oliveira. Il pilota portoghese non era però presente, perché in clinica mobile per gli esami, e il manager Razali ha chiesto a Marquez di parlarne più tardi. Dal canto suo, l'ex campione del mondo fa mea culpa dopo l'incidente: "Ho fatto un errore e ho ricevuto 2 long lap penalty da scontare la prossima gara. Non era mia intenzione: ho scelto la gomma dura all'anteriore e ho avuto un grande lock: volevo andare a sinistra, non ho potuto sollevare la moto, ho evitato Martin ma non Oliveira. Mi scuso con Miguel e il suo team, l'importante è che lui stia bene», le parole del pilota della Honda. Al netto di errori ed eventuali problemi, però, appare evidentemente la necessità di Marquez di prendersi troppi rischi in staccata per cercare di riconquistare i fasti del passato, lontani da oltre due anni dopo la caduta a Jerez nell’estate 2020. Oltre a tutto questo c’è una Honda che ha perso competitività e l’impulso verso la vittoria dell’ex campione del mondo rischia di procurare più danni che successi. Prossimo appuntamento il 2 aprile in Argentina. Leggi anche - Moto gp, Bagnaia in trionfo a Portimao