Mosca, 14 giugno 2018 - Sono i padroni di casa a vincere la prima sfida dei Mondiali 2018. Russia-Arabia Saudita finisce 5-0, grazie alle reti di Gazinsky e Cheryshev, rispettivamente al 12° e al 43° del primo tempo, di Dzyuba, ancora Cheryshev e Golovin al 26°, 46° e 49° della ripresa (rivivi qui la diretta del match).

Ad assistere alla partita nello stadio Luzhniki, tre 80mila spettatori, il presidente russo Vladimir Putin e il principe ereditario Mohammad bin Salman Al Saud, 'consolato' da Putin con una stretta di mano al primo gol russo. Putin ha ufficialmente dato il via alla kermesse. 'Sono felice di accogliervi nel leggendario stadio Luzhniki, benvenuti in Russia', ha detto accolto da una vera e propria ovazione dallo stadio. Protagonista della cerimonia di apertura il cantante Robbie Williams.

Rivivi la diretta

La Russia di Chercxhesov ha disputato una buona gara, mettendola subito in discesa grazie alla rete di Gazinsky al 12°, un bel colpo di testa su assist di Golovin, esterno accostato con insistenza alla Juventus. Gli arabi sono macchinosi e tatticamente da rivedere, una pacchia per i russi che tre minutio dopo l'1-0 vanno vicini al raddoppio con Dzagoev. Ecco l'unica nota stonata per i padroni di casa è l'infortunio che al 23° costringe il numero 9 a lasciare il campo per un problema muscolare. Bisogna però dire che proprio il sostituto, Cheryshev, trova il 2-0 al 43° al termine di un bel contropiede con Golovin ancora protagonista per la fuga, anche se l'assist è di Zobnin, poi è bravissimo Cheryshev a saltare due difensori arabi in scivolata e a mettere dentro da pochi metri.

E' l'Arabia Saudita? Solo in un'occasione si è fatta vedere in avanti: bello ma largo il colpo di testa di Al-Sahlawi. Tutto qui il primo tempo e nella ripresa non cambia l'andamento della gara, la Russia controlla senza problemi, gli arabi non riescono a rendersi pericolosi anche perché in difesa il veterano Ignashevich, oltre a non sbagliare nulla, è sempre al posto giusto e gli attaccanti avversari non sono un problema per lui. All'11° Al-Sahlawi e Al-Jassim non trovano la deviazione vincente su un cross dalla destra. Più pericolosa la Russia con Zobnin (buona la sua gara), ma è del neo-entrato Dzyuba, al 71°, a chiudere la partita con un perentorio colpo di testa su assist ancora di Golovin. Non è finita, prima del triplice fischio dell'argentino Pitana (pomeriggio tranquillo per gli arbitri Var italianbi Irrati e Orsato), c'è spazio per la doppietta di Cheryshev (splendido esterno sotto l'incrocio) e il gol su punizione di Golovic per il pokerissimo russo. Finisce 5-0, il Mondiale di Russia parte bene per i padroni di casa, ma Cherchesov sa bene che Egitto e Uruguay saranno un'altra cosa.

Mondiali 2018, partite e classifica dei gironi in tempo reale

Mondiali 2018, calendario completo. Orari tv delle partite

Mondiali 2018, Russia-Arabia Saudita. Orario tv e probabili formazioni

Helga Lovekaty e Bruna Marquezine

Il tabellino 

RUSSIA-ARABIA SAUDITA 5-0.

RETI: 12' Gazinskiy (R), 43' e 91' Cheryshev (R), 72' Dzyuba (R), 92' Golovin (R).

Russia (4-2-3-1): Akinfeev; Mario Fernandes, Kutepov, Ignashevich, Zhirkov; Gazinskiy, Zobnin; Samedov (64' Kuzyayev), Dzagoev (24' Cheryshev), Golovin; Smolov (71' Dzyuba). A disp.: Erokhin, Gabulov, Granat, Kudryashov, Lunev, Miranchuk A., Miranchuk An., Semenov, Smolnikov. All. Cherchesov.

Arabia Saudita: Al-Mayouf; Al-Burayk, U. Husawi, O. Husawi, Al-Sharani; Otayf (64' Al-Muwallad), Al-Faraj; Al-Dawsari, Al-Jassim, Al-Shehri (73' Bahbir); Al-Sahlawi (84' Asiri). A disp. Albulayhi, Al-Harbi, Al-Khaibari, Al-Khaibri, Al-Moghawi, Al-Mosailem, Al-Owais, Hawsawi, Kanu. All. Pizzi.

ARBITRO: Nestor Pitana (ARG).

NOTE: ammoniti Golovin (R), Al-Jassim (A). amr

RUSSIA CERIMONIA APERTURA_31808788_170409