di Leo Turrini È anche il mondiale dei colpi bassi, per la Formula Uno targata 2021. In Brasile Verstappen perde cinquantamila dollari per aver…fatto una carezza ai box all’ala posteriore di Hamilton. Ala che era irregolare e dunque nella Mini Race di ieri sera Lewis (nella foto) è stato costretto a partire dal fondo. Il suo talento e la sua Mercedes gli hanno permesso di...

di Leo Turrini

È anche il mondiale dei colpi bassi, per la Formula Uno targata 2021. In Brasile Verstappen perde cinquantamila dollari per aver…fatto una carezza ai box all’ala posteriore di Hamilton. Ala che era irregolare e dunque nella Mini Race di ieri sera Lewis (nella foto) è stato costretto a partire dal fondo. Il suo talento e la sua Mercedes gli hanno permesso di risalire fino al quinto posto, ma in classifica generale il distacco nei confronti dell’olandese volante, secondo sotto la bandiera a scacchi, è aumentato di due punti.

Avrete capito, forse, che il boss della gara sprint è stato il maggiordomo finlandese: il bistrattato Bottas ha azzeccato lo start e poi ha tenuto a bada la Red Bull.

A quanto pare, quando non ha il capitano Hamilton nei paraggi, il finnico si trasforma. Chissà se è solo una coincidenza.

Sainz terzo. C’è stata anche una buonissima Ferrari. Quella di Carlos Sainz, che dopo 100 chilometri è meritatamente salito sul podio.

Per un po’ lo spagnolo è stato davanti anche a Verstappen, contenendo poi nel finale l’attacco del messicano Perez.

Meno brillante la prestazione di Carletto Leclerc, mai in grado di avvicinarsi al ritmo dei migliori. Il monegasco ha chiuso al settimo posto.

Il gp. Quello di ieri è stato solo l’antipasto. Oggi (il via alle 18, diretta Sky) il vero Gran Premio del Brasile dirà forse una parola decisiva sul mondiale. Nel senso che Verstappen parte dalla seconda casella (in pole ci sta Bottas), ma non è affatto detto possa resistere alla rimonta di Hamilton, che causa penalità dovuta a cambio di motore si muoverà dalla decima posizione.

In breve: per quanto ha mostrato ieri, il sette volte iridato potrebbe anche vincere la corsa.

Incognita per tutti, il meteo. In Brasile la pioggia è sempre in agguato e non di rado Interlagos ha stravolto all’improvviso certezze che sembravano consolidate. Vedremo e vedrete.

Buona domenica.