12 mag 2022

L’Italia è Sinner, ora tocca a Krajinovic

Vinto il derby contro Fognini a Roma, Jannik scrive sulla telecamera ’Forza Milan’, poi si scusa: "Fabio è interista, era un gioco"

paolo franci
Sport
Da sinistra Jannik Sinner, 20 anni, saluta Fabio Fognini, 34 anni
Da sinistra Jannik Sinner, 20 anni, saluta Fabio Fognini, 34 anni
Da sinistra Jannik Sinner, 20 anni, saluta Fabio Fognini, 34 anni

di Paolo Franci Diego Nargiso fa bene a sottolinearlo alla fine del match, mentre l’elicottero della Polizia volteggia sul Centrale per controllare che nei paraggi nulla accada tra juventini e interisti. "Una grande partita tra due dei migliori giocatori italiani degli ultimi dieci anni". Vero, anche se non c’è Matteo Berrettini, padrone di casa e il migliore di tutti, classifiche alla mano. Però ha ragione Diego. E’ stata una gran bella partita, davanti a un pienone pazzesco sul Centrale, in una giornata che ha polverizzato il record di presenze agli Internazionali Bnl: 36.803 persone. Due ore e tre minuti di match che sembrava potersi risolvere in un soffio di tennis altoatesino e che, invece, ha flirtato con l’incertezza fino al terzo set inoltrato. Alla fine, l’ha portato a casa Jannik Sinner 6-2, 3-6, 6-3, ma è stata una fatica e, va detto, più di una volta s’è avuta l’impressione che, con la curva giusta, Fognini l’avrebbe potuta portare a casa. E infatti dirà alla fine: "Sono inc....ato nero, gli ho regalato la partita". Fabio alla grande - all’alba dei 35 anni - che ha fiutato l’impresa contro un Sinner non esaltante, per niente, che pure è uscito bene nel terzo set. Ha giocato tanto, troppo corto Jannik per non ingolosire Fabio e lasciargli ben oltre il lecito la chance di giocare con i piedi nel campo. E Fognini ne ha approfittato trasformando quella carezza di classe e talento che è il suo tennis in un pugno che ha stordito Sinner, in particolare in quello splendido secondo set in cui ha dominato più di quanto non dica il 6-3. "Grazie alla Coppa Davis ho conosciuto meglio Fabio che mi ha dato una grande mano in un momento in cui mi dovevo assumere grandi responsabilità", dirà alla fine Sinner, dopo aver scritto un "Forza ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?