Doriano Rabotti

È un paragone fin troppo facile ed imbarazzante, quello che viene spontaneo leggendo la storia dell’under 15 del Granamica, campionato giovanile del Bolognese, che riesce a far tornare l’arbitro sui suoi passi e far cancellare un rigore ingiusto a proprio favore, a costo di perdere la partita alla fine. È fin troppo facile pensare al confronto con le stelle miliardarie del calcio che non riescono, neanche ai tempi del Var, a rinunciare alle loro vecchie e brutte abitudini. E’ vero che non sempre gli arbitri ci prendono, nonostante l’arrivo della tecnologia.

Segue all’interno