Francesco Totti e Felipe Anderson (Afp)
Francesco Totti e Felipe Anderson (Afp)

Roma, 25 maggio, 2015 - Un derby da 50 milioni. E' il premio per chi arriva secondo in campionato e timbra l'ingresso diretto in Champions. Tanto basta a pensare che Lazio-Roma sarà partita vera, alla faccia di chi pensa a un 'biscotto' tra le due 'nemiche': un pareggio significherebbe far fuori il Napoli dalla corsa al terzo posto, rimandando la resa dei conti domenica prossima (Roma all'Olimpico contro il Palermo, Lazio al San Paolo contro Benitez). Ma non è solo una questione di soldi: finire secondi o terzi cambia parecchio, a partire dai preliminari di agosto da cui si è costretti a passare per la terza classificata, con ritiro anticipato e preparazione stravolta per presentarsi brillanti già dopo ferragosto. E il Napoli contro l'Athletic Bilbao ha dimostrato quante insidie possano nascondersi dietro una doppia sfida sulla carta agevole. 

SEGUI LA PARTITA IN TEMPO REALE

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, De Vrij, Gentiletti, Lulic; Parolo, Biglia; Candreva, Mauri, Felipe Anderson; Klose. A disposizione: Berisha, Strakosha, Mauricio, Pereirinha, Ciani, Cavanda, Cataldi, Braafheid, Onazi, Ledesma, Keita, F.Djordjevic. All.: Pioli 

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas; S. Keita, De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Totti, Iturbe. A disposizione: Skorupski, Maicon, Astori, Cole, Balzaretti, Uçan, Paredes, Pjanic, Gervinho, Ljajic, Ibarbo, Doumbia. All.: Garcia.

Arbitro: Rizzoli