La sfida fra Anthony Joshua e Kubrat Venkov Pulev , conclusa per ko al nono round, apre la strada a un combattimento senza precedenti con Tyson Fury nel 2021. L’inglese di origini nigeriane campione del mondo dei pesi massimi, ha battuto in una semivuota Wembley Arena a Londra, il bulgaro ex campione europeo, intercontinentale e internazionale. Joshua ha battuto Pulev per ko a 2’58" del 9° round e si conferma re dei ko con il 22° centro su 24 in carriera. Battendo Pulev, 39 anni, Joshua ha mantenuto le cinture pesi massimi mondiali (IBF, WBA, WBO e IBO) e aperto la strada a una lotta per la riunificazione dei titoli contro il suo connazionale Tyson Fury, campione WBC. Lo scontro tra "AJ" e il "re degli zingari", imbattuto in 31 combattimenti, fa sbavare l’Inghilterra e il mondo della boxe, anche se l’organizzazione del match si preannuncia problematica dal punto di vista finanziario e normativo.