Zaytsev contro la Grecia
Zaytsev contro la Grecia

Montpellier, 13 settembre 2019 - Buona la seconda per l'Italia agli Europei maschili di volley 2019, nonostante qualche sofferenza di troppo contro la Grecia, piegata in rimonta per 3-1 (17-25; 25-23; 25-19; 25-18). Gli azzurri hanno pagato una serata negativa in particolare dai 9 metri, fondamentale invece spesso vincente per gli ellenici, superbi anche in ricezione. Coach Gianlorenzo Blengini ha a disposizione la giornata di riposo di domani per correggere il tiro della sua Italia, che domenica pomeriggio andrà a caccia del tris contro la Romania.

PRIMO SET (17-25) - L'inizio match dell'Italia è traumatico: Giannelli commette fallo in palleggio, Pelekoudas trova il mani-fuori e Zoupani da posto 4 è letale. Juantorena fa lo stesso dalla medesima zona, ma ancora Zoupani scava un fosso con un mani-fuori e due ace di fila. Gli azzurri invece sbagliano dai 9 metri con Antonov e spediscono out un diagonale con Zaytsev, che poi si rifà con un mani-fuori e un ace. L'Italia però continua a essere fallosa in battuta con Giannelli, Russo e Nelli e proprio con lo Zar. Chi non sbaglia è Fragkos (pipe), Protopsaltis e Zoupani (mani-fuori), ma è l'ace di Voulkidis a consegnare meritatamente il primo set a una Grecia che si è fatta preferire in ogni fondamentale ma in particolare in ricezione e in battuta, con gli azzurri invece autori di ben 5 errori dai 9 metri.

SECONDO SET (25-23) - La Nazionale di Blengini prova a cominciare la frazione con un altro piglio: sugli scudi c'è Zaytsev, protagonista di due mani-fuori, fondamentale sul quale continua a essere implacabile Zoupani da posto 2. Alla pipe di Protopsaltis rispondono i 3 punti di fila siglati da Juantorena, che poi però sbaglia dai 9 metri: intanto però l'Italia ha scavato un break aiutato dagli errori della Grecia in palleggio e a servizio. L'Italia in battuta però non ingrana ed è tenuta a galla da Zaytsev da posto 2 e finalmente anche da Antonov, che si sblocca da posto 4, ma 3 punti consecutivi degli ellenici riaprono un set chiuso da Juantorena non prima dei due ace di fila di Koumentakis che avevano spaventato ancora i deludenti azzurri di stasera.

TERZO SET (25-19) - L'Italia riparte dagli ingressi di Anzani e Candellaro e soprattutto dai muri di Giannelli e Juantorena. La Grecia risponde con la pipe di Fragkos e il primo tempo di Pelekoudas, che poi sbaglia un attacco facile: gli azzurri potrebbero scappare, ma continuano a essere fallosi in battuta con Zaytsev. Gli ellenici fanno lo stesso e l'allungo decisivo nasce dal lob di Antonov, dall'ace di Juantorena e dal muro dello Zar, che poi butta a terra anche una parallela. La mossa di inizio set di Blengini si dimostra vincente perché Candellaro trova finalmente un primo tempo e poi un punto da battuta, preceduto da uno di Giannelli di seconda. Gli ultimi sussulti della Grecia sono firmati da Protopsaltis da posto 4 e soprattutto da Raptis, che trova due ace consecutivi che tuttavia non bastano per portare acasa un set che invece va all'Italia.

QUARTO SET (25-18) - La quarta frazione comincia nel segno dei primi tempi: a quello di Pelekoudas risponde Candellaro, ma è la pipe di Antonov a spezzare l'equilibrio di inizio set. Zoupani riporta sotto la Grecia, ma il break di 7-0 degli azzurri dà una prima sferzata alla frazione, riaccesa da qualche errore di troppo della Nazionale di Blengini dai 9 metri. Anzani però alza il muro e viene poi imitato con lo stesso fondamentale da Candellaro e Giannelli, che poi con un grande ace chiude una partita più sofferta del previsto per l'Italia.

Ecco il tabellino di Italia-Grecia 3-1

(17-25, 25-23, 25-19, 25-18)
ITALIA: Candellaro, Sbertoli, Juantorena, Giannelli, Zaytsev,
Lanza, Balaso (L), Colaci (L), Piano, Russo, Antonov, Anzani,
Lavia, Nelli.
Allenatore: Blengini.
GRECIA: Zisis, Zoupani, Papadopoulos, Filippov, Stivachtis,
Petreas, Kokkinakis (L), Koumentakis, Raptis, Voulkidis,
Pelekoudas, Fragkos, Protopsaltis, Papalexiou.
Allenatore: Andreopoulos
ARBITRI: Knizhnikov (Rus) e Fernandez Fuentes (Esp)
NOTE: durata set 29', 33', 26', 27'.