di Mattia Todisco La partita di oggi con la Samp assume per l’Inter un valore decisamente minore rispetto a quella che si sta giocando fuori dal campo. La corsa ai soldi per il finanziamento da 250 milioni di euro che serve a Suning per pagare gli stipendi arretrati e lanciarsi con maggiore solidità verso i prossimi mesi, la ricerca dei club interessati...

di Mattia Todisco

La partita di oggi con la Samp assume per l’Inter un valore decisamente minore rispetto a quella che si sta giocando fuori dal campo. La corsa ai soldi per il finanziamento da 250 milioni di euro che serve a Suning per pagare gli stipendi arretrati e lanciarsi con maggiore solidità verso i prossimi mesi, la ricerca dei club interessati ai giocatori non inseriti nel progetto futuro, le opportunità low cost da cogliere per provare a rafforzarsi anche davanti a linee guida della proprietà che spingono a un ridimensionamento.

Alcuni dei giocatori in scadenza verranno lasciati andare (Kolarov, Young, forse Ranocchia) verrà rinnovato il contratto a D’Ambrosio ma la chiave sarà vendere in primis gli esuberi come Joao Mario, Nainggolan, Lazaro e Dalbert, tutti difficilissimi da collocare, per non dover passare attraverso trasferimenti dolorosi come sarebbero quelli di Hakimi (ieri la smentita dal Bayern di un eventuale interesse) se non addirittura di Martinez. Davanti ai tremila tifosi festanti a cui sarà dato accesso nella zona antistante il Meazza, per accogliere i giocatori e lo staff tecnico, passerà un pullman al cui interno ci sono calciatori che sanno di essersi conquistati la riconferma e altri per cui le ultime quattro di campionato saranno una prova del nove. Sensi, Vecino, Gagliardini, Sanchez, sono tra questi.

Le probabili formazioni (ore 18).

INTER (3-5-2): 1 Handanovic, 33 D‘Ambrosio, 13 Ranocchia, 95 Bastoni, 2 Hakimi, 5 Gagliardini, 8 Vecino, 24 Eriksen, 15 Young, 9 Lukaku, 7 Sanchez. All. Conte.

SAMPDORIA (4-4-2): 1 Audero, 24 Bereszynski, 21 Tonelli, 15 Colley, 3 Augello, 87 Candreva, 18 Thorsby, 6 Ekdal, 14 Jankto, 27 Quagliarella, 23 Gabbiadini. (34 Letica, 22 Yoshida, 25 Alex . All.: Ranieri.

Arbitro: G.Ayroldi di Molfetta.

Tv: Skysport 202, 251