Nino Bertasio
Nino Bertasio

EPILOGO: Lo spagnolo Jorge Campillo ha ottenuto il secondo titolo sull’European Tour imponendosi con 271 (66 66 67 72, -13) colpi nel Commercial Bank Qatar Masters dove con un ottimo finale Nino Bertasio si è classificato settimo con 274 (72 69 67 66, -10). Bella prestazione anche di Lorenzo Gagli, 12° con 275 (66 70 69 70, -9), e a metà classifica Renato Paratore, 47° con 281 (69 71 74 67, -3).

Sul percorso dell’Education City GC (par 71), a Doha nel Qatar, Campillo, 34enne di Caceres, appassionato di basket, viaggi e calcio (tifoso del Real Madrid), ha concluso la gara alla pari con lo scozzese David Drysdale (271 - 67 69 64 71) e poi lo ha superato con un birdie alla quinta buca di playoff. Da rilevare che l’iberico aveva gettato al vento con un doppio bogey sul green della 17 i due colpi di vantaggio che aveva, ma ha poi rimediato nelle buche supplementari con il putter che gli ha permesso di andare a segno per tre volte da distanze superiori ai cinque metri per il birdie, in due occasioni per evitare di lasciare il titolo a Drysdale e nella terza per vincere.

Al terzo posto, e fuori dallo spareggio per un colpo, lo svedese Niklas Lemke, il finlandese Kalle Samooja e il danese Jeff Winther (272, -12), al sesto con 273 (-11) l’altro svedese Alexander Bjork e insieme a Bertasio anche il sudafricano George Coetzee, lo svedese Markus Kinhult, l’inglese Chris Paisley e l’iberico Pablo Larrazabal. Non ha brillato il sudafricano Justin Harding, che difendeva il titolo, 28° con 278 (-6), ed è andato su e giù per la graduatoria il finlandese Sami Valimaki, a segno nel precedente Oman Open, alla fine 38° con 279 (-5).

Nino Bertasio ha concluso con un 66 (-5) frutto di sette birdie e di due bogey. Significativa la sua prova sotto l’aspetto morale e mentale, oltre che del gioco, con una continua rimonta iniziata dall’81° posto, passando per il 60° e il 28°. Lorenzo Gagli, che ha fatto corsa in alta classifica, ha segnato un 70 (-1) con tre birdie e due bogey. Renato Paratore ha girato in 67 (-4) colpi con quattro birdie senza bogey risalendo dalla 74ª posizione.

TERZO GIRO: Lo spagnolo Jorge Campillo è da solo al comando con 199 (66 66 67, -14) colpi nel Commercial Bank Qatar Masters che termina con la disputa del quarto giro sul percorso dell’Education City GC (par 71), a Doha nel Qatar. E’ rimasto al 14° posto con 205 (66 70 69, -8) Lorenzo Gagli, ha guadagnato trentadue posizioni Nino Bertasio, 28° con 208 (72 69 67, -5), e ne ha perse ventisei Renato Paratore, 74° con 214 (69 71 74, +1).

Jorge Campillo, 34enne di Caceres con una vittoria sul tour siglata lo scorso anno (Trophée Hassan II), appassionato di basket, viaggi e calcio (tifoso del Real Madrid), ha tenuto alto il ritmo con un 67 (-4, sei birdie, due bogey) e proverà a cogliere il secondo successo pur contando su vantaggi minimi. Sono infatti a un colpo lo scozzese David Drysdale e il danese Jeff Winther (200, -13), e a due l’altro danese Benjamin Poke (201, -12). In corsa anche lo svedese Alexander Bjork e lo spagnolo Pablo Larrazabal, quinti con 202 (-11), quest’ultimo risalito di 33° posto con un 63 (-8, due eagle, sei birdie, due bogey), miglior score del turno. Difficile un recupero dell’inglese Andy Sullivan, leader con Campillo dopo 36 buche e ora nono con 204 (-9), penalizzato da un 72 (+1). Fuori gioco per il titolo il finlandese Sami Valimaki, a segno nel precedente Oman Open, da 60° a 15° con 206 (-7), exploit dovuto a un 65 (-6, sei birdie), e il sudafricano Justin Harding, 21° con 207 (-6), campione in carica.

Gagli ha ottenuto un parziale di 69 (-2) colpi con un eagle, tre birdie e tre bogey, Bertasio un 67 (-4) con un eagle, tre birdie e un bogey e Paratore ha girato in 74 (+3) con tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey, in particolare perdendo cinque colpi sulle ultime cinque buche. Il montepremi è di 1.750.000 dollari (circa 1.570.000 euro).

Il torneo su GOLFTV – Il Commercial Bank Qatar Masters viene trasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Quarta giornata: domenica 8 marzo dalle ore 10 alle ore 14,30. Eurosport 2: differita dalle ore 23,05