L'Alfa Romeo di Raikkonen a fuoco (frame dal video Twitter di Formula 1)
L'Alfa Romeo di Raikkonen a fuoco (frame dal video Twitter di Formula 1)

Abu Dhabi, 11 dicembre 2020 -  E' iniziato questa mattina l'ultimo weekend del Mondiale di Formula 1 con la disputa del Gran Premio di Abu Dhabi. La prima notizia è che, dopo la positività al Coronavirus, è tornato in pista il campione del mondo Lewis Hamilton. Oggi erano in programma le prime due sessioni di prove libere. Ha debuttato al volante della Haas Mick Schumacher, il figlio di Michael fresco campione del mondo di Formula 2.

F1 Gp Abu Dhabi 2020: le qualifiche

Gp Abu Dhabi, orari tv e circuito

Prove libere 2

Torna a vedersi il fuoco in pista in Formula 1. Un piccolo incendio alla Alfa Romeo Racing di Kimi Raikkonen nel corso delle seconde libere di Abu Dhabi, a causa del surriscaldamento del motore, episodio che ha fatto rivenire in mente i terribili momenti del primo Gp del Bahrain con Grosjean vivo per miracolo. Il pilota finlandese è riuscito a uscire dall'abitacolo senza problemi, mentre la sessione pomeridiana di libere è stata sospesa per 10 minuti.

L'Alfa Romeo di Raikkonen a fuoco (frame dal video Twitter di Formula 1)

Per quanto riguarda i risultati, Valtteri Bottas fa registrare il giro più veloce col tempo di 1'36"276: il pilota finlandese della Mercedes riesce a tenere dietro di due decimi il compagno di team, l'iridato britannico Lewis Hamilton, mentre in terza posizione si piazza l'olandese Max Verstappen su Red Bull, che aveva conquistato il miglior tempo nelle FP1 della mattina. Un po' di fatica per le due Ferrari: il menegasco Charles Leclerc è ottavo alle spalle di Sergio Perez, il tedesco Sebastian Vettel soltanto quindicesimo.

Prove libere 1

La Red Bull di Max Verstappen è stata la più veloce nella prima sessione. Il pilota olandese ha chiuso con il tempo di 1.37.378 davanti alla Mercedes di Valtteri Bottas e alla Renault di Esteban Ocon. Al quarto posto l'altra Red Bull di Alexander Albon che precede il rientrante Lewis Hamilton, guarito dal Covid-19 e tornato in macchina proprio in questa sessione. Poi le due Racing Point di Lance Stroll e Sergio Perez, seguito dalle Apha Tauri di Kvyat e Gasly, l'Alfa di Kimi Raikkonen e la McLaren di Carlos Sainz. Più indietro le Ferrari con Charles Leclerc che chiude con il 12° tempo e Sebastian Vettel addirittura 14°. In pista, al posto di Kevin Magnussen, anche Mick Schumacher che chiude 18° al volante della Haas, la scuderia con la quale correrà il mondiale 2021 di Formula 1.

Classifica piloti - Classifica costruttori

Il debutto di Schumi jr

"La giornata è andata piuttosto liscia, non ho avuto problemi particolari. Mi sono girato un attimo ma va bene così, ho cominciato ad abituarmi alla
macchina: il passo tra Formula 2 e Formula 1 è grande". Queste le impressioni di Mick Schumacher.

Libere 2, rivivi la diretta